Logo San Marino RTV

Giannis Antetokounmpo il nuovo re del basket

29 mar 2020
Giannis Antetokounmpo il nuovo re del basket

La NBA nel basket è sempre stata la lega degli extraterrestri e lo è tuttora, anche se gli altri paesi ultimamente sembrano più agguerriti. Nella sua lunga e gloriosa storia la lega ha avuto vari re e sarebbe un compito arduo citarli tutti, perché si creerebbero vari dibattiti e si dimenticherebbe qualcuno. Possiamo però dire che negli ultimi dieci anni LeBron James abbia messo tutti d’accordo ma adesso all’età di trentacinque anni si stia lentamente defilando. Lo scettro adesso è nelle mani di un venticinquenne straniero nigeriano di origine ma greco di passaporto Giannis Antetokounmpo. Sempre premesso che si tratta dell’opinione generale e non di una verità assoluta, non si può non far notare che questo ragazzo cresciuto nella povertà in grecia in questa Regular season ha prodotto le migliori statistiche in rapporto ai minuti giocati e ai possessi potenziali che un giocatore abbia mai fatto da quando esiste il basket, meglio anche di Michael Jordan e Wilt Chamberlain. Inoltre come anche l’anno scorso i suoi Milwaukee Bucks sono primi nella stagione regolare e quando sia statistiche individuali e posizione della squadra ti vedono al primo posto, è quasi impossibile non essere considerato il migliore. Resta da vedere però il suo rendimento nei play off sempre sperando che quest’anno si possano giocare, perché l’anno scorso in quel frangente non fu così devastante. Naturalmente un giocatore di venticinque anni non si può paragonare a campioni del passato, perché le somme si tireranno a fine carriera. Si può però dire che a livello tecnico e atletico sembra essere l’evoluzione di “Magic” Johnson, l’unico giocatore capace di giocare tutti e cinque i ruoli dal play maker al centro. E in più ha delle braccia di una lunghezza spaventosa, che rendono instoppabili i suoi tiri perché partono dall’altezza di un grattacielo e lo aiutano nel gioco difensivo ad oscurare la visuale dei tiratori avversari. Come carattere sembra essere molto apprezzato da tutti, è corretto, altruista nella vita fuori dal campo soprattutto verso gli africani che non hanno avuto la sua fortuna, positivo e sempre allegro e sorridente. E di motivi per sorridere ne ha parecchi.

Andrea Renzi