Logo San Marino RTV

In Eurolega successi di Barcellona, Stella Rossa, Maccabi e Fenerbahce

6 feb 2020
In Eurolega successi di Barcellona, Stella Rossa, Maccabi e Fenerbahce

Apre Valencia, con Dubljevic che da solo vale il 5-0, chiude Mirotic che con il canestro che vale il 76-77 e il successo del Barca in volata. Per i blaugrana il primo decisivo sorpasso dopo una partita tutta ad inseguire. Il primo tempo termina sul 43-37.
Il terzo quarto segue l’andamento dei primi due, anche se il Valencia mostra una carica ancora maggiore. Il distacco continua ad aumentare, arrivando sino al +16 firmato da San Emeterio. Mirotic prova, ma l’apporto dei compagni è praticamente nullo e all'ultimo riposo si va sul 66-53. Nel corso del periodo, il +15  pare chiudere definitivamente i conti. Tuttavia, Barcellona accende improvvisamente i suoi talenti fin lì opachi. Herteul e Mirotic valgono il -1, (70-69). Dubljevic, nell’ultimo minuto, fa 1/4 sui liberi permettendo a Mirotic di siglare il primo decisivo vantaggio ospite. Con 24 punti all'attivo l'ex Virtus Kevin Punter trascina la Stella Rossa alla vittoria sul Panathinaikos la reiscrive di diritto alla corsa play off.
Non sono bastati ai greci un primo quarto spettacolare e un terzo importante. Nel quarto la Stella stacca il parzialone di 32-16 per una vittoria 78-73 che per larghi tratti del match sembrava imprendibile. Mai punti a punto, Pana 9-21 nel primo, Stella 26-11 il secondo, Pana 11-25 il terzo e Stella 32-16 appunto il quarto e decisivo. La tripla di Punter a 52 secondi dalla fine mette i titoli di coda con libero addizionale per il tecnico a Rick Pitino. Continua il cammino verso i playoff del Maccabi Tel Aviv, il quale ormai non è più una sorpresa ma uno dei top club di questa EuroLega. Partita in equilibrio, con tentativi di fuga da una parte e dall'altra subito rientrati. Decisivo nel finale Elijah Bryant, top scorer, autore del canestro e del libero che hanno consegnato il successo ai padroni di casa sul Khimki Mosca con il risultato finale di 80 a 77. Sprecone eppure vincente il Fenerbahce sul parquet dello Zenit. Avanti 20-37 prima e 32-41 all'intervallo lungo grazie soprattutto all'ottimo Datome. Nel terzo lo Zenit si porta fino al -4 sul 42-46, ma a quel punto i turchi cambiano marcia e con Westerman prima e Sloukas poi realizzano i punti della sicurezza, finisce 68-73.