Logo San Marino RTV

Milano, altra magia: Barcellona battuto e primato in Eurolega

di Roberto Chiesa
2 nov 2019

Difesa e tiro, al resto penserà il pubblico. Sembrava l'avesse già vista Ettore Messina, che alla vigilia diceva quello che poi sarebbe successo nella serata perfetta dell'Armani. Barcellona schiantata nel delirio dei 12000 del Forum, una festa per Milano che per la prima volta si trova in testa all'Eurolega. L'Olimpia la vince da grande contro una formazione che non aveva mai perso nelle 5 gare disputate. La vince rimanendo a contatto per 30 minuti, per poi piazzare un clamoroso, inarrestabile 31-12 nell'ultimo periodo. E' un trionfo nel segno dell'esperienza, dei vecchi come sono stati definiti gli ultratrentenni arrivati in un mercato forse non di prospettiva, ma fatto per vincere subito. Rodriguez fa girare la squadra, impreziosendo con 17 punti una regia molto puntuale, Micov con 5 su 9 dal campo, 8 rimbalzi e 6 falli subito è sempre dove serve, l'eterno Luis Scola 2 su 3 da tre e ben 9 rimbalzi è l'uomo dello strappo con ben 8 punti consecutivi che hanno svoltato il match e portato a Milano. Non si è mai persa d'animo la squadra di Messina, nonostante una brutta partenza e 4 minuti senza trovare il canestro. Ma quando si accende, l'Armani ci mette poco a riportasi sotto. Il primo vantaggio dei padroni di casa arriva con il petardone di Scola, che firma il sorpasso a 46-44. La risposta spagnola è forte, 4 punti di Higgins e triplone di Delenay a ribaltare tutto. Qui c'è la grande maturità Armani che anzichè sciogliersi si compatta, resta in scia e ancora Scola prima pareggia poi serve a Della Valle l'assist del nuovo vantaggio. L'Olimpia è perfetta, Barcellona si innervosisce e non trova più il canestro. I blaugrana segnano 3 punti in 7 minuti, mentre la festa è cominciata. Arriva la doppia cifra di vantaggio, il controllo è totale. 83-70 in una notte che così magica Milano non se la ricordava più.