Logo San Marino RTV

NBA: Top 50 di sempre

7 giu 2019
Kareem Abdul Jabbar
Kareem Abdul Jabbar

Nel 1996 la NBA festeggiò il proprio cinquantesimo avversario, stilando una lista dei migliori giocatori ad averci giocato, per mano di giocatori, ex giocatori ed allenatori di primissimo livello.

Si tratta di una lista ovviamente opinabile, ma che in linea di massima ha messo d’accordo tutti, giocatori, ex giocatori, allenatori, giornalisti specializzati, fatta eccezione per tre o quattro illustri esclusioni, di cui parleremo.

I criteri di scelta sono il rendimento dei giocatori e la loro attitudine ad essere dei vincenti.

I cinquanta titani prescelti sono i seguenti:

Kareem Abdul Jabbar, Nate Archibald, Paul Arizin, Charles Barkley, Rick Barry, Elgin Baylor, Dave Bing, Larry Bird, Wilt Chamberlain, Bob Cousy, Dave Cowens, Billy Cunningham, Dave DeBusschere, Clyde Drexler, Julius Erving, Patrick Ewing, Walt Frazier, George Gervin, Hal Greer, John Havlicek, Elvin Hayes, Earvin Johnson, Sam Jones, Michael Jordan, Jerry Lucas, Karl Malone, Moses Malone, Pete Maravich, Kevin McHale, George Mikan, Earl Monroe, Hakeem Olajuwon, Shaquille O’Neil, Robert Parish, Bob Pettit, Scottie Pippen, Willis Reed, Oscar Robertson, David Robinson, Bill Russell, Dolph Schayes, Bill Sharman, John Stockton, Isiah Thomas, Nate Thurmond, Wes Unseld, Bill Walton, Jerry West, Lenny Wilkens, James Worthy. Ovviamente si tratta di una classifica che considera la grandezza dei giocatori, ognuno rapportato alla propria epoca, perchè il gioco del basket si è evoluto costantemente nel corso degli anni, lo sta facendo ancora e la farà sempre, però è un riconoscimento che ha fatto piacere a tutti coloro che lo hanno ricevuto ed ha anche lasciato scontenti alcuni esclusi. Gli esclusi che secondo molti esperti, giocatori, ex giocatori, allenatori, ex allenatori, avrebbero meritato un posto nell’olimpo, sono i seguenti: su tutti Bob McAdoo, poi Bob Lanier, Dominique Wilkins e Joe Dumars. Poi però bisognerebbe anche scegliere qualcuno da taogliere tra gli eletti, compito assai difficile ed antipatico. Ovviamente la stesura di questa lista è stata una manna dal cielo, per giornali e tv, perché è stato un argomento di grande interesse per gli appassionati della disciplina ed ha pure permesso a molti giovani fans, di scoprire tante leggende del passato, di cui magari avevano solo sentito parlare. Sta di fatto che l’entrata dei giocatori in questa lista, li renderà immortali, ricordati per sempre, anche se oggi grazie a internet verranno ricordati anche gli esclusi e probabilmente è giusto così.

Andrea Renzi