Logo San Marino RTV

Pesaro aspetta Cantù e la prima vittoria

Santo Stefano in campo per il massimo campionato di pallacanestro

di Roberto Chiesa
24 dic 2019
Pesaro aspetta Cantù e la prima vittoria
Pesaro aspetta Cantù e la prima vittoria

Ora che parlare di impresa non basta più e per centrare la salvezza  ci vorrebbe un miracolo, Pesaro si aggrappa a Troy Williams. Che non basterà anche se a Pistoia ha fatto vedere tutto il suo talento prima che un mezzo infortunio lo togliesse dal vivo del gioco e di fatto consegnasse lo scontro diretto a Pistoia. E cosa dovrebbe fare una Carpegna Prosciutto che passa un Natale terribile a quota 0 e che quindi non ha ancora vinto un solo match? Si accettano miracoli, e intanto si prova. Coach Sacco ha dato struttura e sostanza, ma non è riuscito ad invertire la rotta e ogni giornata che passa è una cima da scalare. La prossima si chiama Cantù, nel boxing day della Vitrifrigo Arena, non ci sono, non ci sarebbero alternative al primo centro. Se non altro per provare a prendere parte a un campionato al quale la Vuelle ad oggi risulta semplicemente iscritta. E cominciare per lo meno ad accorciare sulle ultime della classe, che non se la passano benissimo (ad esempio Trieste pensa a Repesa per la panchina), ma che sono comunque in corsa con situazioni e prospettive diverse. Provarci almeno. Consapevoli che servirebbe una seconda parte di stagione da primato. Carpegna non può più rimandare. La scintilla, sempre che basti, deve scoccare adesso.