Logo San Marino RTV

VL Pesaro, Cioppi: "Drell è ancora sotto contratto, Miaschi vorrebbe tornare"

Ancora indefinito il roster dei biancorossi, che in attesa di capire in quale categoria giocheranno sono senza roster: della passata stagione, al momento, rimane solo l'estone.

17 mag 2020
SRV_INT_STEFANO_CIOPPI_17052020
SRV_INT_STEFANO_CIOPPI_17052020

Il format della Serie A a 18 presentato dalla Legabasket non scioglie i dubbi della VL Pesaro, che in base al budget a disposizione dovrà decidere se confermarsi in massima serie o se autoretrocedersi in A2: la deadline è fissata per il 15 giugno. Ovviamente il dubbio andrà sciolto prima, ma il direttore sportivo Stefano Cioppi non fa previsioni: "L'unica data di cui abbiamo conoscenza è quella. Poi ci sarà un ulteriore step fissato per il 31 luglio, giorno entro il quale tutte le società dovranno perfezionare l'iscrizione al campionato, altro procedimento non scontato, né facile".

L'incertezza in merito alla categoria si riflette ovviamente sul roster della VL, la cui composizione è ben lontana dal prendere una forma definitiva. "Le certezze che abbiamo sono che i nostri giovani di serie Alessandrini, Calbini e Basso hanno un contratto con noi - spiega Cioppi - stessa cosa per Morgillo e Serpilli, che rientrano dal prestito in A2, e Henri Drell, che è in lizza per il Draft NBA: se non dovesse essere scelto dovremmo decidere se tenerlo a Pesaro o mandarlo a giocare altrove, mantenendo i diritti. Gli altri sono tutti free agent, perciò il loro mercato è completamente aperto. Miaschi ci ha detto che si è trovato molto bene a Pesaro e avrebbe voglia di tornare. Difficilmente potrà tornare Totè, è un giocatore che sembra essere un pezzo pregiato di questo mercato. Anche Zanotti ha tanti estimatori in piazze importanti, però ha un bel legame con tutti quanti noi, come ci siamo lasciati molto bene con Mussini. Ma non sapendo ancora quale campionato faremo e con quale budget è diffile poter ipotizzare qualcosa di più".