Logo San Marino RTV

Carpi-show: 3-0 nel derby con il Piacenza

In attesa di Reggiana-Arzignano, il Carpi sale al secondo posto in classifica. Decide la doppietta di Dario Saric e il centro di Biasci.

di Alessandro Ciacci
16 feb 2020

E' un Carpi straripante quello in scena al “Cabassi”, Piacenza travolto 3-0 e secondo posto momentaneo in classifica. La rimonta degli uomini di Riolfo non è cosi utopia: una sola sconfitta nelle ultime 14 – nello scontro diretto contro il Vicenza – e quinto risultato utile consecutivo. Per il Piace non c'è storia: 8 minuti, cross di Saber dalla corsia di destra verso Biasci che manca il tap-in vincente da due passi. Sfera che termina clamorosamente sul fondo. I primi 15 minuti sono solo del Carpi, la naturale conseguenza è la rete del vantaggio: altro traversone da destra, conclusione vincente di Dario Saric che batte Mazzini e porta avanti i padroni di casa che continuano a sfondare sulle fasce: qua Cianci riceve da Pezzi e colpisce il palo con un gran colpo di testa. Piacenza in bambola: altra azione corale dei modenesi, Maurizi apre per Biasci che completamente solo insacca in diagonale alle spalle di Mazzini. 2-0 e partita già messa in ghiaccio dopo appena trenta minuti. E nella ripresa il copione non cambia: ripartenza micidiale di Saric, serpentina del numero 10 che passa in mezzo a due, entra in area di rigore e con il mancino a giro la piazza proprio sotto l'incrocio dei pali. Quarto centro stagionale per il giocatore bosniaco, doppietta e standing ovation del “Cabassi” per il gol che chiude definitivamente i conti. Carpi che sfiora anche il poker in altre due occasioni: prima lo scambio tra Biasci e Saber con Mazzini che tiene lì il tiro del numero 8, poi con il destro di Jelenic che esce di pochissimo. Negli ultimi minuti i biancorossi abbassano notevolmente i ritmi, Jelenic non arriva sulla sfera e Mazzini salva in tuffo in un pomeriggio da incubo. Derby regionale e cromatico che va al Carpi, il Piacenza si allontana sempre di più dalle zone di vertice.