Logo San Marino RTV

Cesena lanciato dai difensori-bomber: 3-2 al San Nicolò

13 dic 2018
Cesena lanciato dai difensori-bomber: 3-2 al San Nicolò
Cesena lanciato dai difensori-bomber: 3-2 al San Nicolò - Gli abruzzesi vanno sotto, la ribaltano e infine s'arrendono, mancando il nuovo pareggio al 96°. A s...
Al Manuzzi ci sono i tre capocannonieri del Girone F, eppure sono i difensori centrali Ciofi e Benassi a piazzare le reti che valgono al Cesena il 3-2 sul San Nicolò. I bianconeri restano a -1 dal Matelica ma devono sudare parecchio, perché gli abruzzesi sono in Romagna per dare spettacolo e ne esce una gara tiratissima, fatta di sorpassi e controsorpassi.

Ricciardo e Fortunato stavolta girano a vuoto, così, come accennato, la parte dei bomber spetta alla coppia Benassi-Ciofi: il primo crossa, il secondo s'inserisce da centravanti e inzucca il vantaggio. Nell'occasione sovrastato il 10 degli ospiti, Bontà, che si riscatta avviando l'azione del pari: palla lunga in fascia per Moretti, Ciofi in questo caso si fa bypassare e sull'assist che segue Minella deve solo aprire il piattone. Centro n°11 per l'argentino, che stacca i due rivali di serata e ora è capocannoniere in solitaria.

Il sorpasso invece è opera di Salvatori: la punizione di Liguori lo trova pronto sul secondo palo, dove Ciofi si fa beffare un'altra volta. 23 minuti e già tre gol, mentre il quarto arriva nel recupero del primo tempo. Cross di Noce che viene sporcato e rimesso in mezzo da Alessandro per il 2-2 di Tortori, chiamato in causa da i lisci del portiere Monti e di Ricciardo. L'attaccante è al suo secondo timbro consecutivo, curioso visto che fino a sabato il suo digiuno durava dalla prima di campionato.

Chi invece non segnava addirittura dal 2011 è Benassi, che sarà il match winner. Prima però c'è ancora il San Nicolò: Sieno allarga e Candellori gira al volo sul palo opposto, Agliardi è fuori causa ma Minella non riesce a spaccare per il nuovo allungo. E sul gol vittoria il copione è praticamente identico: Alessandro riceve da Ciofi – decisamente meglio in fase offensiva – e piazza il suo 11° assist mettendola sul lato opposto per Benassi, con Monti fulminato a tu per tu. Ma non è ancora finita: al 96° spunto di Laringe per Moretti che ha di nuovo la meglio su Ciofi e serve Manari, la cui spaccata dal limite dell'area piccola finisce clamorosamente in curva. Cesena salvo e vincente, seppur con due note dolenti: l'infortunio di Valeri – che tornerà a gennaio – e il giallo al diffidato De Feudis, che salterà il Castelfidardo.

RM