Logo San Marino RTV

Cesena alla deriva, la Triestina ne fa 4

26 gen 2020
Triestina-Cesena 4-1 @cesenafcTRIESTINA-CESENA 4-1
TRIESTINA-CESENA 4-1

Presuntuoso e impresentabile il Cesena crolla anche a Trieste e ora vede i play out. Pochissimi minuti e Steffè scappa con disarmante facilità, basta un cross e Gomez infilza Marson e Maddaloni. Bianconeri da lacrima dietro e dignitosi davanti, corss di Zampano, ci prova Russini e Valeri va a non più di mezzo metro dal tap in. Di là come prima, Scrugli corre e la mette, il solito Gomez fa 2-0: Triestina-Cesena dura in pratica 15 minuti. Quando l'alabarda va in verticale trova la via lattea sempre aperta. Marson la alza in angolo. Tracce di bianconero con il debuttante Caturano che chiama Offredi a un'altra mezza parata. Mentre la difesa romagnola continua a guardare Gatto spara su Marson. Prima dell'intervallo Caturano, che si sarà chiesto dove è capitato, si adegua al contesto divorandosi il 2-1.

Gol che arriva in apertura di ripresa quando Valeri supera Scrugli che si aggrappa. Calcio di rigore e Caturano teoricamente la riapre visto che c'è ancora quasi un tempo. C'è un realtà un momento in cui il Cesena ci crede: Ardizzone per Zerbin, colpo di testa a colpo sicuro ribattuto tra braccio e petto. Proteste. Nel momento migliore tocca ancora a Caturano, niente. E poi Gautieri da scacco dalla panchina con Mensah e Granoche. Vola in contropiede il primo che scarta il match point al Diablo. Prima della fine arriva anche il poker con Paulinho a spasso nella centrale del latte. Cesena travolto anche al Rocco, contestazione a Modesto e all'area tecnica. La rivoluzione è vicina.