Logo San Marino RTV

Cesena - Vis Pesaro 3-1

I bianconeri passano il turno a punteggio pieno

di Roberto Chiesa
12 ago 2019
Il racconto del match
Il racconto del match

Il Cesena chiude il discorso Coppa Italia in due partite e cresce vincendo. Al Manuzzi Vis Pesaro stesa da tre gol e un dominio pressochè totale dei bianconeri nonostante la falsa partenza. Appena due minuti e ospiti avanti. La difesa sbaglia l'uscita e Gennari tocca davanti ad Agliardi il pallone dello 0-1. Di lì in poi sarà solo Cesena. Gli uomini di Modesto aggrediscono con pressing alto e ritmo indiavolato nonostante il caldo africano. Borello misura la febbre a Bianchini e rimedia un angolo. Vis chiusa a riccio e impossibilitata anche a ripartite. Russini ci prova da fuori, altro angolo. E dal corner arriva il pari. Brignani sale dalla difesa e impatta di testa, Bianchini non esente da colpe e comunque 1-1. I bianconeri insistono per ribaltarla e intanto Gennari entra malissimo e viene graziato, solo giallo per lui. Minuto 31 il cielo è capovolto: Valeri fila a sinistra come un treno e la mette per la spaccata di Capellini che riprova il brivido di segnare sotto la curva che ha frequentato anche da tifoso. Prima dell'intervallo altro lampo cesenate con l'ariete Butic che prende palla e spara non lontano dal palo. Ripresa, il gran caldo impone ritmi decisamente più sereni, ma di Pesaro non c'è traccia. C'è anzi ancora Butic che dopo un precampionato da bomber prova a sbloccarsi anche in gare ufficiali. Cominciano i cambi di qua e di là, nomi e non sostanza. Mezzo rigore su Russini, per l'arbitro conta il mezzo no. E poi solito tiro al bersaglio, Sarao, che non frattempo ha sostituito Butic suona due volta. La prima fuori, da fuori, la seconda anche, ma dopo un bello spunto. La partita finisce dieci minuti prima del 90' quando il talentuoso Russini si mette in proprio e gioca da solo contro mezza difesa pesarese per chiudere il tris sul palo lontano. Il Cesena cresce vincendo, per la Vis (un po' indietro) c'è ancora da lavorare sul campo e sul mercato.