Logo San Marino RTV

Cesena - Vis Pesaro 5-0

4 ago 2013
Cesena - Vis Pesaro 5-0.Cesena - Vis Pesaro 5-0
Cesena - Vis Pesaro 5-0 - Il Cesena si avvicina all'appuntamento del 24 agosto con una manita in più.
Una cinquina, un'altra. Un tempo, il primo, praticamente perfetto. L'ultima serata di precampionato regala a Bisoli indicazioni e sorrisi su cui lavorare. Idee di prospettiva anche se un po' imbastite e giropalla da velocizzare. Va bene tutto il 3 di agosto. Anche che il vantaggio arrivi da un'autorete propiziata da un cross di Renzetti, favorita da un'uscita a vuoto di Foiera e griffata dal goffo e sforturnato Martini. Comincia di qui una mezz'oretta di gran Cesena. Che porta allo score altri due gol. Defrel è già su livelli di eccellenza e sbrana la corsia di competenza. Ne uccide 3 nell'occasione prima di armare il taglio di Nadarevic. Martini prima interviene bene poi conferma che davvero non è la sua serata. Rinviaccio maldestro con Succi in agguato è roba pesantissima che infatti non può non sfociare nel 2-0.
Defrel da una parte, D'Alessandro dall'altra. Sorride Bisoli che ritrova i suoi esterni e può organizzare e lanciare il modulo che più gli piace. La terza palla è di Beppone De Feudis.
Prima dell'intevallo tocca a Volta. Il centrale pronto per l'atto terzo in bianconero trova già il quarto. E' un gol di testa, un'altra uscita a vuota di Foiera schiacchiata a terra dal difensore di proprierà della Sampdoria.
Nel secondo tempo non c'è più un filo d'aria, i muscoli di gonfiano di acido lattico e Bisoli si scatena in esperimenti. Viene fuori qualcosa di meno organico e ovviamente anche meno saporito. Arrivano indicazioni soprattutto sui singoli. Ad esempio quel Garritano che da uomo mercato potrebbe diventare arma impropria per i bianconeri. Servito da Defrel, il talento in comproprietà con l'Inter fa secco difensore e portiere.
Sempre Garritano si inventa anche rifinitore per Rodriguez, che la tiene per quando serve.

Roberto Chiesa


Le parole di Pierpaolo Bisoli a fine partita