Logo San Marino RTV

Champions, Napoli a Nizza per sfatare un tabù. Balotelli e Sneijder in campo

22 ago 2017
Sarri e KoulibalyChampions, Napoli a Nizza per sfatare il tabù. Balotelli e Snejder in campo
Champions, Napoli a Nizza per sfatare il tabù. Balotelli e Snejder in campo - Nelle ultime sei stagioni solo il Milan - nel 2014 - è riuscito a passare l'ultimo scoglio prima del...
Un vero e proprio tabù tricolore questi preliminari di Champions League, visto che, dal 2011 a oggi, l'unico club italiano a uscirne vincitore è stato il Milan del 2014, che strapazzò il PSV Eindhoven. Un guizzo rossonero in mezzo cinque disfatte, tra le quali, nel 2015, quella del Napoli contro l'Athletic Bilbao. Stasera però gli azzurri dovrebbero proprio impegnarsi per farsi buttare fuori dal Nizza, già regolato 2-0 al San Paolo. Ad Hamsik e soci basta un golletto per complicare i piani dei francesi, che a quel punto sarebbero costretti a farne almeno quattro: non certo un'ipoteca, ma qualcosa di simile. Ed è proprio per il gol che il Napoli deve scendere in campo, parola di Sarri: "Bisogna giocare con la mentalità della partita singola. Altrimenti corriamo il rischio di entrare in campo per gestire il risultato, cosa che non ci riesce benissimo, e ci scordiamo di giocare il nostro calcio, cosa che invece ci riesce piuttosto bene".

Il Napoli dell'Allianz Riviera sarà praticamente lo stesso del San Paolo: sicuri il 4-3-3, la linea Hysaj- Albiol-Koulibaly-Ghoulam davanti a Reina e il trio di centrocampo Allan-Jorginho-Hamsik. L'unico dubbio riguarda il centravanti da schierare tra Callejon e Insigne: Mertens è recuperato ma non al massimo e Milik – che col gol di Verona ha riscattato la brutta prova di mercoledì scorso – scalpita.

Sul fronte nizzardo Favre non potrà contare sulla punta Plea e su centrocampista Koziello – espulsi all'andata – ma in compenso ha ritrovato le sue punte di diamante Balotelli e Sneijder. Entrambi in campo – l'olandese già dal 1° - nel 2-0 sul Guingamp, prima vittoria di un avvio di stagione sin lì composto, tra campionato e coppe, da tre ko e due pari. Col rientro dei due cambierà pure il modulo:sarà un 4-2-3-1 con Saint Maximin, Sneijder e Lees-Melou a far da suggeritori all'ex azzurro. Seri e Temeze comporranno la mediana, mentre Jallet dovrebbe scala a terzino sinistro al posto di Sarr, in una linea a quattro davanti a Cardinale completata da Souquet, Dante e Le Marchand.

RM

Nel servizio le parole di Maurizio Sarri e di Kalidou Koulibaly.