Logo San Marino RTV

Chiusura Serie D: salve Forlì e Cattolica, giù Savignanese e Alfonsine, Sammaurese rischia

Dipenderà dai criteri che saranno scelti per determinare le situazioni di ex aequo tra quartultime, i giallorossi se la giocano col Crema.

23 mag 2020

Manca ancora la ratifica del Consiglio Federale FIGC, stavolta però colpi di scena stile Lega Pro non sono previsti. La Serie D dice che può bastare e avanza la sua proposta: campionati conclusi e classifica cristallizzata, con le prime di ogni girone che salgono in C e le ultime quattro vanno dirette in Eccellenza. Nessun dubbio sulle 9 promosse: tra i prof tornano Palermo, Mantova, Lucchese, Grosseto, Pro Sesto, Campodarsego, Turris, Bitonto e Matelica, anche se l'iscrizione in C dei marchigiani, stando a quanto detto dal presidente, non è poi così scontata. Più complicato il discorso delle retrocessioni, perché ci sono diverse situazioni di ex aequo tra quartultime e bisogna stabilire i criteri da adottare: l'ipotesi che dovrebbe prevalere è quella della classifica avulsa. L'incertezza riguarda 5 gironi su 9. E c'è in mezzo pure la Sammaurese, che nel D sta a +1 dal Crema quartultimo ma ha anche una partita in più. I giallorossi hanno una media punti inferiore di un acaro (1.0416periodico contro 1.04 spaccato), gli scontri diretti a sfavore e, nell'ultimo turno giocato completamente, erano appaiati ai rivali. Dunque tutto volge contro alla Sammaurese, che nel caso si aggiungerebbe ad Alfonsine e Savignanese – senza speranza, al pari del Ciliverghe – per un'ecatombe romagnola. Alla quale scamperebbero Forlì e Cattolica SM, capace di una rimonta clamorosa: senza vittorie fino alla 15ma giornata e poi autore di un filotto sontuoso, grazie a una difesa passata da colabrodo a granitica, a un Rizzitelli goleador e a un gioco efficace, capace di sopperire anche all'infortunio del bomber. Allo stop il CSM era virtualmente salvo senza playout, essendo salito fino a +8 da Sangiustese e Avezzano, che scenderanno insieme a Chieti e Jesina. A Forlì e Cattolica si unirà la Marignanese, prima nel suo girone di Eccellenza. Se su promozioni e retrocessioni non dovrebbero esserci grandi discussioni, il nodo vero riguarda i ripescaggi: La C ha chiesto il blocco, la D invece sarebbe per una graduatoria basata sul merito. Spettatore molto interessato il Foggia, beffato di un punto dal Bitonto e già sul piede di guerra per l'ammissione in terza serie.