Coppa Italia, l'Atalanta fa, disfa e va ai quarti: Sassuolo ko 2-1

20 dic 2017
Coppa Italia, l'Atalanta fa, disfa e va ai quarti: Sassuolo ko 2-1
L'Atalanta rischia di vanificare un primo tempo perfetto con una ripresa autolesionista, riuscendo lo stesso ad approdare al quarto di Coppa Italia contro il Napoli. Il 2-1 sul Sassuolo è frutto di 45' di dominio puro, nei quali arrivano due reti e altrettanti legni.

Si comincia con Kurtic che recupera palla e va di tacco per De Roon, lancio lungo per lo scatto di Cornelius che fa partire un mancino potente ma troppo sul primo palo, reso letale dalla dormita di Pegolo. La difesa emiliana è in bambola e al giro dopo ancora De Roon intercetta un avventato passaggio di Acerbi per Mazzitelli, servendo in area Orsolini: bel controllo, sinistro e palla sul palo, Haas va poco convinto sul rimbalzo e fa fare bella figura a Pegolo. Orsolini più incisivo come assistman: sua la pennellata dalla bandierina per Toloi, che svetta sul suo marcatore Rogerio e inzucca in rete il raddoppio. A un soffio dal duplice fischio l'Atalanta sfiora il tris con la bordata da fuori dritta all'incrocio di Kurtic, che in avvio di ripresa manda alto di testa su traversone di Haas.

Il Sassuolo pare semplice sparring partner, invece, di botto, la riapre: Gazzola si sovrappone a Politano e mette in mezzo, Toloi cerca l'anticipo su Matri e lo trova, ma per sua sfortuna trova anche l'autogol. È tutta la retroguardia orobica invece ad andare in bambola sul tocco di Mazzitelli, Politano ringrazia e fa partire un siluro che attraversa tutto lo specchio, uscendo di un niente.

La Dea ora rischia e rischia ancor di più quando Kurtic rifila un calcetto da terra a Mazzitelli, reo di averlo calpestato: l'avversario esagera nel crollare ma la reazione c'è e il rosso ci sta. Ci sono 5' di recupero, il Sassuolo però non fa nulla ed è fuori.

RM