Logo San Marino RTV

Coppa Italia Lega Pro, nella semi di andata Matera-Ancona 1-0

1 mar 2017
Matera-Ancona 1-0Coppa Italia Lega Pro, nella semi di andata Matera-Ancona 1-0
Coppa Italia Lega Pro, nella semi di andata Matera-Ancona 1-0 - I lucani attaccano per tutto il match, sbagliano due rigori e infine passano grazie a Casoli.
La seconda semifinale d'andata della Coppa Italia Lega Pro vede un'Ancona da trincea e un Matera dominante ma sciupone, capace di sbagliare ben due rigori prima di trovare, al 75°, il definitivo 1-0 di Casoli.

Lucani vicini al gol già al 3° con Iannini, il cui orribile colpo di testa dal cuore dell'area anticipa quella che sarà una gara piena di grandi occasioni sprecate. Su tutte quella del 33°: ancora Iannini riceve sul lato sinistro dell'area, si gira e trova lo sgambetto di Zampa e dunque il rigore. Dal dischetto va Negro, il cui destro a incrociare trova solo l'esterno del palo.

Il primo tempo si chiude con la punizione dalla distanza di Strambelli disinnescata da Anacoura, il secondo invece si apre con Bambozzi che intercetta di gomito il traversone dell'appena entrato Di Lorenzo. È di nuovo rigore e stavolta tocca a Strambelli, il risultato però è lo stesso di prima: conclusione rivedibile respinta da Anacoura, poi Cacioli spazza anticipando di un soffio Di Lorenzo.

Subito dopo altro cross dell'arrembante Di Lorenzo e altra bella risposta del vice di Scuffia, che manda in corner un tiro di Lanini favorito da una leggerezza di Daffara. Meno decisa la smanacciata sull'inzuccata di Iannini, Ingrosso però non è abbastanza ben piazzato per punirlo. Nel frattempo Auteri ha tolto Meola e inserito Casoli, che a un quarto d'ora dal termine lo ripaga griffando la vittoria: Strambelli ha tutto il tempo di controllare e mettere in area, Daffara anticipa il solito Iannini ma involontariamente serve proprio Casoli, che sorprende Anacoura con un bolide mancino a fil di palo.

Lo svantaggio obbliga l'Ancona ad uscire dalla sua metà campo e allora ecco il primo tiro dorico del match, un destro da lontano di Zampa sul quale Tozzo è attento. Di tutt'altro stampo l'uscita di Anacoura sul cross di Casoli, Armellino è in agguato ma se ne esce con un improbabile esterno facilmente respinto da Djuric.

RM