Coppa Italia: Siena e Spal ai quarti

9 dic 2015
Coppa Italia: Siena e Spal ai quarti
Coppa Italia: Siena e Spal ai quarti
Una leggera nebbia accoglie al Mazza Spal e Tuttocuoio, i due allenatori come capita spesso in questi casi danno spazio alle seconde linee . Rasoterra di Silvestri, Carboni si distende in angolo . Pericolossissimo l'ex San Marino Bangal, il centroavanti trova sulla sua strada super Branduani . Ancora Bangal a seminare il panico, la conclusione non è pari alla buona costruzione. Diverse conclusioni dalla lunga distanza e cross radenti in area sia da una parte che dall'altra, la partita non si sblocca e resta equilibrata . Si vede sempre di meno quando poco dopo la mezz'ora sul cross dalla sinistra di Beghetto, salta pià in alto di tutti Posocco che di testa batte Carboni . Prima del tè, Spal vicinissima al raddoppio in un paio di occasioni a legittimare il vantaggio. Nella ripresa, nebbia sempre più protagonista, Capezzani libera Beghetto per il cross che origina una mischia conclusa dal tiro di Spighi contro la parte alta della traversa. Il bis ormai maturo arriva al 14? questa volta è Posocco, a mettere un pallone sul secondo palo, dove è appostato Finotto che accompagna il pallone in rete. Dal 36? Tuttocuoio in dieci, in seguito al secondo giallo per Bachini. Su tutti Posocco e Beghetto, bene anche Silvestri e Spighi, oltre a Gasparetto che ha guidato senza problemi la difesa, dimostrando di essere completamente recuperato.
Nei quarti di finale la Spal se la vedrà con la vincente del confronto Pisa-Santarcangelo, in programma mercoledì 16 dicembre.


Ottavi di finale di Coppa Italia al Del Conero arriva il Siena del nuovo corso Carboni. Ed è una squadra quella bianconera che da l'impressione di aver cambiato marcia con il nuovo tecnico.
Pronti via Yamga ruba palla poi con il sinistro non riesce a fare meglio, con i pugni Polizzi. Risposta molto pericolosa dell'Ancona, Cazzola preciso per il colpo di testa a porta spalancata di Sassano sfera ad un soffio dal palo lontano. E' un segnale che si tramuta in concretezza poco dopo quando sul cross dalla sinistra Di Mariano in bello stile piega Montipò. Dorici in vantaggio. Sembrava tutto in discesa per la squadra di Cornacchini ed invece dura solo 4 minuti la gioa per aver sbloccato il risultato. Difesa completamente ferma sul cross di facile lettura dalla destra, raccolto in solitudine da Yamga che di testa appoggia comodamente in rete. 1 a 1. Toscani galvanizzati e vicinissimi al raddoppio Libertazzi non sfrutta adeguatamente l'ottima costruzione dell'azione di Boron. Ma il Siena preme e sfrutta le amnesie della difesa dell'Ancona. Sulla punizione dalla destra, Paramatti totalmente indisturbato ribalta il risultato. Nella ripresa Libertazzi continua a litigare con il goal, bravo nella circostanza Polizzi, poi si disturbano i due attaccanti dell'Ancona nel momento di toccare in porta, poteva essere il 2 a 2, ed invece nel finale il Siena chiude l'incontro e vola ai quarti grazie al Paramatti Day, insolita doppietta per il numero 2. Al Del Conero di Ancona, Robur Siena batte Ancona 3 a 1 .

L.G