Logo San Marino RTV

Cosenza-Paganese 2-0: doppio Mungo sbroglia la matassa

15 mag 2017
Cosenza-Paganese 2-0: doppio Mungo sbroglia la matassa
Cosenza-Paganese 2-0: doppio Mungo sbroglia la matassa - Nella ripresa due reti del trequartista stendono gli insidiosi campani, regalando ai padroni di casa...
La Paganese sbarca in Calabria per vendere cara la pelle e nel primo tempo il Cosenza vede le streghe: per sua fortuna però la ripresa porta in dote la doppietta di un freddissimo Mungo, che vale ai rossoblu 2-0 e ottavo di finale col Matera.

Ospiti subito pericolosi con la botta da fuori di Firenze disinnescata dal volo di Perina, quindi Mungo inizia a scaldare il piede: D'Orazio salta un avversario e va di filtrante, De Santis dorme e il trequartista è lesto nell'incrociare il mancino, centrando il palo. Nel finale di frazione gli ospiti tornano a spingere e Alcibiade per poco non la sblocca con un diagonale ravvicinato che esce, ma di pochissimo.

Paganese a mille anche a inizio ripresa: Reginaldo in area per Mauri, Pinna allontana su Firenze che salta Ranieri e spara addosso a Perina; Mauri va a rimbalzo calciando a sua volta sull'estremo e poi alle stelle, in quest'ultimo caso a porta sguarnita. Gli ospiti pressano forte, scoprendosi al letale contropiede cosentino: Mungo lancia lunghissimo per Mendicino che s'invola a sinistra, si beve Carillo e mette dentro ancora per Mungo; il trequartista s'è fatto tutto il campo, eppure il suo mancino di prima intenzione è lucidissimo e s'insacca sotto la traversa.

E a stretto giro c'è l'imperiosa incornata di Mendicino che varrebbe il raddoppio, per l'arbitro però l'ex Lazio si è liberato con un fallo e la rete è annullata. La Paganese ci riprova con la punizione appena fuori di Firenze ma al 70° incassa il raddoppio: Ranieri innesca Corsi che si fa tutta la fascia e la mette a rimorchio per Mungo, liberissimo appena dentro l'area e ancora perfetto nel calciarla a fil di palo.

Altri 4' e la Paganese riceve la terza, definitiva mazzata: Mauri ha un battibecco col solito Mungo e gli rifila una testata, beccandosi un inevitabile rosso diretto. L'ultimo dei campani ad arrendersi è Reginaldo che riceve da Parlati, si libera di Pinna e sfodera un destro troppo defilato per far male al sempre attento Perina.

RM