Logo San Marino RTV

Cremonese: fallito l'aggancio al secondo posto

2 mar 2014
Cremonese: fallito l'aggancio al secondo posto
Cremonese: fallito l'aggancio al secondo posto
Al Giovanni Zini di Cremona i grigiorossi di Torrente sciupano l'occasione di agganciare il secondo posto della Pro Vercelli, frenata sorprendentemente a e dal San Marino.
L'inizio è favorevole agli ospiti: il fallo di Bruccini su Hannes Fink porta al piazzato che Alex Pederzoli trasforma nello splendido vantaggio ospite dopo appena sei minuti.
Sulle ali dell'entusiasmo il SudTirol torna a spingere sull'asse Turchetta-Corazza, ma il destro del bomber accarezza il palo destro di Gallo.
Immediata risposta della Cremonese, che passa: Bruccini la mette in mezzo, sponda di Minelli e gol di rapina – il dodicesimo senza rigori e sesto nelle ultime sette partite – per Andrea Brighenti: al 13' è tutto da rifare.
Brivido Cremonese sullo scivolone di Gallo, che serve inavvertitamente Corazza. Il fattore campo – in termini concreti – è decisivo, come Minelli, nell'evitare l'1-2.
Il SudTirol è in partita e sfonda sulla destro con Fink, Gallo questa volta è efficace.
La frazione si chiude con la Cremonese ad invocare un rigore sul contatto Della Rocca-Kiem, Verdenelli lascia giocare.
Nella ripresa monologo di casa. Casoli sfonda e appoggia su Della Rocca: destro sporco che Brighenti non riesce a spingere in porta. Poi sul pallone rigiocato dentro allontana Cappelletti.
Gli ospiti provano ad alleggerire sul filtrante di Branca per Corazza: attento e coraggioso Gallo nell'uscita bassa.
La squadra di Torrente è temibile su palla inattiva: Dario Bergamelli ne dà un saggio spedendo fuori di poco. Con lo stesso fondamentale proprio di Luigi Della Rocca, ma l'esito è il medesimo.
Rastelli prova a ravvivare l'attacco con Martina Rini che impegna così Gallo.
Più concreta la Cremo, che non riesce a passare nemmeno con lo schema confusione. Pallone giocato e rigiocato al limitare dell'area prima che Bergamelli trovi lo spazio, ma non il bersaglio.
Di là Gallo rischia la metamorfosi a pollo, ma gli va piuttosto bene, L'ultimissima è di Bruccini che da piazzato spedisce alto di un soffio. Vince solo l'Entella nella parte alta: gli scontri diretti con Cremonese e Pro Vercelli delle ultime due giornate rischiano di divenire inutili.

LP