Logo San Marino RTV

Doppio Alessandro lancia il Cesena: 2-0 all'Agnonese

23 set 2018
Doppio Alessandro lancia il Cesena: 2-0 all'AgnoneseDoppio Alessandro lancia il Cesena: 2-0 all'Agnonese
Doppio Alessandro lancia il Cesena: 2-0 all'Agnonese - Vittoria netta e incontestabile dei bianconeri, che segnano un gol per tempo e restano a punteggio p...
Autunno caldo che sembra luglio e Morgagni caldissimo che sembra il Manuzzi, perché anche se la prima in casa proprio in casa non è il popolo del Cesena accorre in rumorosissima massa. Ed esce soddisfatto: doppio Alessandro, 2-0 netto e incontestabile sull’Agnonese – poco o nulla salvo le folate di Jawo – e primato a punteggio pieno.

Bianconeri carichi e dominati fin da subito, e dopo un quarto d’ora di intenzioni cominciano le mitragliate. Alessandro s’inserisce su cross di Valeri e incorna alto, poi parte su lancio di De Feudis, si libera di Falco con uno stop preciso ma, sul più bello, l’appoggia a Kuzmanovic. Il portiere si dimostra sul pezzo respingendo la conclusione di Ricciardo, andato via di forza al solito Falco dopo un rimpallo. Quindi Alessandro giù in area su sgambetto di Pejic: è rigore per tutti ma non per l’arbitro, sommerso dalle proteste del pubblico. Proteste – e giallo - anche per Ricciardo, che subito dopo strozza di testa il traversone di Valeri. L’asse Valeri-Ricciardo – rimessa e spizzata di testa – si ripropone a favore di Campagna, sulla cui battuta al volo Kuzmanovic dà ancora picche. L’Agnonese va in confusione ai primi accenni di pressione avversaria e si rende pericolosa solo quando Pejic va in cerca di Bisceglia, che sfugge a Biondini ma, da due passi, tocca alto.

Bisceglia decisivo – in male - anche dietro: è lui a stendere in area Ricciardo, stavolta l’arbitro non ha dubbi ed ecco il rigore che Alessandro trasforma nel vantaggio. Prima del riposo Campagna avanza indisturbato palla al piede e prova a piazzarla dalla distanza, sfiorando sette e raddoppio. Il cambio di campo non cambia l’inerzia e l’Agnonese si desta solo quando Jawo va in slalom e libera a destra De Stefano, troppo lento per non essere ripreso e rimpallato.

E al Cesena allora basta un guizzo per chiuderla: Valeri – pure lui tra i migliori – recupera palla nella sua trequarti, sale fino al box opposto e scarica ad Alessandro, il cui destro, complice l'errore di Kuzmanovic, è da doppietta. Il portiere serbo male anche sul cross di Zamagni, anche se si riscatta deviando la botta sicura di Gori.

Infine 6 assurdi minuti di recupero, nei quali il Cesena carica forte: Tola salta Pejic e scarica su Casadei, che quasi segna senza volerlo. Gori invece sfonda tra tre ed è davanti a Kuzmanovic, graziato con un tocco lento che attraversa lo specchio. Kuzmanovic che poi respinge l’incrociata di Capellini innescata da Casadei, ultimo sussulto del match.

RM


Giuseppe Angelini (allenatore Cesena) – Antonio Mecomonaco (allenatore Agnonese)




Danilo Alessandro (Attaccante Cesena)