Logo San Marino RTV

La Feralpi fa settebello, 3-0 in casa del Gubbio

23 feb 2019
La Feralpi fa settebello, 3-0 in casa del Gubbio
La Feralpi fa settebello, 3-0 in casa del Gubbio - I gardesani incrementano il bottino di vittorie filate coi gol di Caracciolo, Legati e Vita.
Sette turni – e 21 punti – fa quella della FeralpiSalò sembrava la solita stagione grigia, da allora invece i gardesani si sono rivelati come la squadra più bella e in forma del girone. Dopo quello sul Ravenna, la striscia vincente s'allunga con un altro 3-0, stavolta in casa di un Gubbio triturato in 45'. Non basta nemmeno il 7° sigillo però per prendere il secondo posto, che è sempre roba della Triestina.

Anche in Umbria tra i protagonisti c'è l'airone Caracciolo, che comincia infilando tutta la difesa senza riuscire a spaventare Marchegiani. La punizione di Casiraghi invece mette più di un brivido a De Lucia, sorpreso ma poi capace di sfiorarla contro la traversa. Sul cambio di fronte Magnino fulmina Lo Porto e va da Caracciolo, sulla cui girata da centroboa Maiorino è pronto a calciare ma viene toccato da Cattaneo sul piede da sparo. È rigore e Caracciolo si porta a quota 10, cannonando imparabilmente sotto la traversa. L'ex Brescia esce al 36° per infortunio, prima però fa in tempo a prolungare il corner di Vita verso Legati, libero da due passi per il tocco da raddoppio. Il terzo invece è un regalone della difesa eugubina. Messa male già sul lancio di Magnino per Maiorino, che elude facile Malaccari e serve Scarsella: Maini fa muro e Benedetti fa acqua, toccandola all'indietro per la stoccata di Vita.

Le speranze del Gubbio di riaprirla muoiono allo scadere di frazione, quando un cross di Casiraghi trova il tacco di Davì e il braccio di Magnino. Pareggiato il conto dei rigori, qui però De Lucia intercetta Chinellato e Giani anticipa ogni possibile tap in. Gioco, partita e incontro, perché la ripresa offre quasi nulla. Il Gubbio spinge ma si limita a una colpo a salve da due passi di Battista – dopo un fortunoso colpo di schiena di Chinellato – e a una punizione di Casiraghi alzata da De Lucia. In mezzo Maiorino scambia a sinistra con Contessa ed è smarcato in area, la conclusione però è debole e Marchegiani stavolta si salva.

RM