Logo San Marino RTV

FeralpiSalò-Alessandria 2-3: i gardesani riaprono una sfida già chiusa

21 mag 2018
FeralpiSalò-AlessandriaFeralpiSalò-Alessandria 2-3: i gardesani riaprono una sfida già chiusa
FeralpiSalò-Alessandria 2-3: i gardesani riaprono una sfida già chiusa - Al 76° i grigi vincono 3-0, poi in 5' Staiti e Ferretti accorciano e tengono in vita i padroni di ca...
L'Alessandria impiega 76' per costruirsi un ritorno in pantofole e in 5' la FeralpiSalò glielo distrugge, arrivando a un passo da una clamorosa rimonta. Per i grigi è comunque un 3-2 in trasferta, di per sé, considerando anche il miglior piazzamento in classifica, un mezzo biglietto qualificazione. Resta l'amaro per quel triplice vantaggio sfumato in attimo dopo essere stato costruito con tanta cura.

A partire dal gioiello di Gonzalez del 7°, una punizione imprendibile che sbatte sul palo e s'insacca. A dirla tutta però anche la Feralpi ha le sue occasioni, solo che ha il calibro difettoso. Vitofrancesco batte per l'inzuccata sconclusionata di Ranellucci, mentre Parodi crossa teso per il tuffo di testa di Magnino, che sembra aver segnato ma in realtà se l'è mangiato. Livieri invece il suo lo fa, e lo fa più volte: Sestu vola sulla destra e la mette per Gonzalez, murato dall'uscita del portiere. Stessa risposta anche sul sinistro da fuori di Gatto e sul tiro al volo di Gonzalez, trovato a rimorchio da Marconi. In quest'ultimo caso c'è Sestu pronto al tap-in, ma Livieri e Tantardini rimediano ancora. Meno bene il collega Vannucchi, uscito a vuoto sul traversone di Parodi: Mattia Marchi svetta e la spizza per Guerra, la porta è aperta ma Piccolo non s'arrende e stoppa sulla linea il capocannoniere del Girone B.

Livieri invece è ancora super quando Sestu pesca la capocciata a botta sicura di Marconi, e la chiusura di Tantardini su Gonzalez è altrettanto monumentale. La Feralpi sciupa ancora con Mattia Marchi che spara a lato il suggerimento di Voltan, e paga a caro prezzo: Gonzalez al bacio per l'inserimento di testa dell'appena entrato Bellazzini, Vitofrancesco è in ritardo e stavolta Livieri deve arrendersi. Il tempo di una fucilata appena alta di Ferretti – costruita con Magnino e Guerra – e un'altra dormita difensiva vale il tris degli ospiti: campanile di Sestu per il taglio di Gonzalez, controllo con estrema calma e palla in mezzo per il liberissimo Marconi, che a sua volta stoppa in tranquillità e finisce l'opera.

Poi, dal nulla, l'uno-due che riscrive la partita: Ferretti va da Guerra ma manca la chiusura dello scambio, per sua fortuna Staiti arriva a cannone e scaraventa in rete, anticipando Bellazzini. Quindi fuga a sinistra più imbucata di Parodi, Piccolo intercetta ma non spazza e Ferretti stavolta non si fa pregare, sferrando un lob d'esterno che dà un senso al ritorno.

RM