Logo San Marino RTV

Il Gubbio scappa, la Triestina rimonta in 3': 2-2

9 dic 2018
Triestina - Gubbio 2-2Il Gubbio scappa, la Triestina rimonta in 3': 2-2
Il Gubbio scappa, la Triestina rimonta in 3': 2-2 - Umbri avanti per un'ora grazie a Casiraghi e Plescia, poi la rimonta firmata Pizzul-Lambrughi.
Il nuovo Gubbio di Galderisi ha già fermato il Monza e per un'ora sogna addirittura il sacco del Rocco, poi la Triestina si sveglia di colpo e in 3' acciuffa il 2-2. Una beffa per gli eugubini, che alla vigilia probabilmente ci avrebbero messo la firma. L'uscita dai playout è sfumata, ma anche se la vittoria manca da cinque gare – considerando anche la gestione Sandreani – l'andazzo sembra giusto. Gli alabardati allungano a 7 la striscia positiva ma incappano nell'ennesimo pareggio, col Pordenone capolista che ora dista 3 punti.

In avvio Tofanari salva sul colpo di testa di Bracaletti – servito dalla catena di destra Libutti-Procaccio – poi Casiraghi fionda redente al palo la punizione del vantaggio ospite. A cavallo dell'intervallo invece c'è il valzer delle mezze occasioni: l'assist di De Silvestro è appena troppo alto per la testa di Casoli, mentre Granoche prova a chiudere il triangolo con Procaccio e invece pesca il rimorchio di Hidalgo, il cui diagonale esce di poco. Le ostilità si allentano finché, al 71°, Galderisi toglie Casiraghi e mette Plescia. A posteriori una staffetta tra marcatori, perché dopo neanche 1' il subentrato inzucca il raddoppio su cross di Casoli, con un sentito grazie a Boccanera per l'uscita fuori misura.

La Triestina pare alle corde, ma d'un tratto torna in sé e la raddrizza. Bolis mette dentro dal vertice destro, Schiaroli è troppo preso da Granoche e si dimentica di marcare Pizzul, che si trova il pallone addosso al limite dell'area piccola e in qualche modo tocca per l'accorcio. È l'82°, mentre all'85° Bolis è ancora a destra e stavolta serve per davvero Granoche, la cui imbucata tesa bypassa Marchegiani e permette a Lambrughi di impattare a porta spalancata.

RM