Logo San Marino RTV

Il Cesena non sa più vincere, solo 1-1 col Montegiorgio

Un'autorete di Valeri vanifica il vantaggio di Tonelli. Il Matelica resta a -2

di Roberto Chiesa
7 apr 2019
Beppe Angelini @cesenafcIl Cesena non sa più vincere, solo 1-1 col Montegiorgio
Il Cesena non sa più vincere, solo 1-1 col Montegiorgio - Un'autorete di Valeri vanifica il vantaggio di Tonelli. Il Matelica resta a -2

La paura fa 1-1 e ringraziare. Ringraziare la Jesina che fa il suo pari a Matelica e il pomeriggio bianconero si chiude con danni al minimo sindacale. Tanto possesso per la squadra di Beppe Angelini, ma una volta sbloccata poi una repentina, imprevista, imprevedibile ritirata nella propria metà campo e anche la sfortuna di un'autorete. A ritmi bassi sono Biondini e De Feudis i sultani del centrocampo, ma l'imbucata che porta al vantaggio non arriva nemmeno quando Tortori viene tamponato e l'arbitro opta per il giallo da simulazione. Ci prova dai lati, il Cesena, Valeri la mette forte e tesa, ma è bravo Menegatti a tenerla lì, poi si vede un flash di Montegiorgio, la ripartenza porta al diagonale con brivido di Albanesi. Nell'ultima parte di tempo il Cesena intensifica la pressione, arrivano nell'ordine qualche mischia e la palla più bella. La confezione Alessandro per Biondini, acrobazia del biondo e urlo strozzato, questione di mezzo metro.


Ripresa e capolista a testa bassa: Tonelli per Tortori, solo angolo, ma il giropalla è pressochè costante e il Montegiorgio bello chiuso dentro il suo fortino. La difesa si arrangia su Munari e poi il gol che alla luce di quello che sta succedendo a Matelica può assomigliare al match point. Benassi apre il compasso. Tonelli con la calamita la mette giù e poi incrocia la palla che fa levare i tappi al Manuzzi. Nonostante lo svantaggio il Montegiorgio non cambia modulo, nè modo. Padroni di casa in controllo con qualcosa anche per raddoppiare, nulla di clamoroso però. Contropiede di Tonelli, Munari anticipato. Poi sempre Tortori non rimedia altro che un angolo. Esce Tonelli, esausto, e Angelini opta per Viscomi passando a 5. Una mossa che da coraggio agli ospiti che rimediano un pari casuale, ma non del tutto immeritato. Dall'angolo è Valeri a toccare per ultimo e beffare Agliardi col fuoco amico. La paura fa tilt, mancano ancora 5 minuti più altri 5 di recupero, ma il Cesena rimedia appena una mischia. Un punto, e 8.000 fischi.


Video Gallery