Logo San Marino RTV

Il Coronavirus - per ora - non ferma la Serie C

La Lega Nazionale Dilettanti della Lombardia ha rinviato 40 partite - dall'Eccellenza in giù - per il momento invece il programma del Girone B resta invariato.

di Riccardo Marchetti
21 feb 2020
l'anticipazione di C
l'anticipazione di C

Il Girone B si divide quasi a metà tra sabato e domenica ed è perfetta la divisione delle romagnole. Domani il Rimini va a trovare una Virtus Verona in flessione, reduce da tre pari ma senza vittorie da 7 turni. Quella vittoria che i biancorossi hanno ritrovato col Modena e che gli ha permesso di cedere l'ultimo posto al Fano, che viene da 4 ko filati e riceve, sempre in anticipo, l'Imolese. La franata col Cesena ha allontanato dalla salvezza diretta i rossoblu, ora bisognosi di un colpaccio. Sempre sabato, il Sudtirol quarto va da un Modena in difficoltà per curare il mal di trasferta (2 ko di fila). Stesso obiettivo per la Vis Pesaro, che a differenza dei bolzanini però in casa pareggia solo. L'ostico derby con una Fermana in salute – 3 successi consecutivi – sarà la prima con Galderisi in panca.

Le altre sei si giocano domenica. Uscito dai playout col successo di San Benedetto, il Ravenna riceve una Triestina in fiducia, che settimana scorsa ha fatto esonerare Pavan facendo a fette Pesaro. Turno interno e complicato pure per il Cesena, a sua volta rinfrancato dalla prima vittoria di Viali e dal periodo balbettante del Vicenza, capolista ma reduce da tre X. Tifano bianconero e sperano di portarsi a ridosso le inseguitrici Reggiana e Carpi, entrambe in trasferta contro squadre in lunga striscia positiva, rispettivamente Gubbio e FeralpiSalò. Viceversa, il Padova cerca il rilancio sul campo del claudicante Arzignano, mentre Piacenza-Sambenedettese è sfida tra malaticci, coi rossoblu – occhio alla panca di Montero – che stanno decisamente peggio.