Logo San Marino RTV

Il Forlì impatta ancora ed esce dai playoff: 1-1 con la Vigor Carpaneto

Dalla stessa bandierina arrivano il vantaggio di Vesi e il pari di Bini: i galletti scivolano al 7° posto.

di Riccardo Marchetti
15 dic 2019

E con questo sono 9 risultati utili di fila per il Forlì, ma al Morgagni in pochi festeggeranno per l'allungarsi della striscia. Dopo la Sammaurese anche la Vigor Carpaneto terzultima della classe impone l'1-1 ai galletti, staccati dal Fanfulla, superati da Correggese e Lentigione e di nuovo fuori dai playoff. Zabre la soffia a Barba e serve Bonandi, Lassi oppone i guanti. Per gli ospiti discesa in fascia di Galazzi e imbucata per Rivi, che se lo mangia in spaccata ravvicinata. E la punizione per l'errore è dietro l'angolo, anzi arriva dall'angolo di Buonocunto: Vesi svetta a sovrastare Bini, Lassi si tuffa tardi e il Forlì è avanti.

L'estremo della Vigor non è perfetto neanche sul tentativo da lontano di Pellecchia, la respinta comunque non fa danni. Di tutt'altro spessore l'intervento di Brizzolara, perfetto nel chiudere Buonocunto sull'imbeccata di Bonandi. La Vigor fino all'intervallo è poca roba, al rientro però la musica cambia. Dalla stessa bandierina del vantaggio biancorosso, Bini si trasforma da vittima in carnefice, impattando al volo sulla battuta di Abelli.

Adesso la gara è accesa: combinazione Pellecchia-Buonocunto, incrociata di Bonandi e paratona di Lassi, di là Bruno riceve da Galazzi, elude Favo e viene fermato dall'uscita di De Gori. Vesi cerca la doppietta sulla punizione di Buonocunto, l'uscitaccia di Lassi lo agevola ma il colpo di testa finisce alto. Il ping pong prosegue col tentativo dalla bandierina di Mastrototaro – con De Gori che non si fa sorprendere – e col destro da fuori di Buonocunto, con Lassi attento nel ribattere. L'occasione più ghiotta – nonché finale – arriva col cross di Galazzi sul quale Bruno stacca da solo ma senza inquadrare, di fatto titolo di coda della partita.