Logo San Marino RTV

Il Rimini torna alla vittoria, non accadeva dal 3 novembre

Battuta per 2 a 1 la Feralpisalò

12 gen 2020

Al Romeo Neri si affrontano Rimini e Feralpisalo, entrambe reduci da un mese di dicembre assolutamente negativo. Sei sconfitte consecutive per i padroni di casa, solo due punti nelle ultime 4 gare per i leoni del Garda.  Subito in campo i nuovi acquisti del Rimini, Agnello, Letizia e Mendicino. L'impatto sulla partita dell'ex attaccante del Bisceglie è assolutamente devastante. Meno di un quarto d'ora, inserimento perfetto di Letizia e grande risposta del portiere Liverani. E' il preludio al gol che arriva dopo una manciata di minuti. Carraro interviene cosi su Letizia, il direttore di gara non ha dubbi nel concedere il calcio di rigore. Alla battuta si presenta lo stesso Letizia che porta in vantaggio il Rimini. Il nuovo attaccante di Colella è letteralmente scatenato, conclusione da dentro l'area, bloccata da portiere ospite.  

Per vedere la Feralpisalò, bisogna attendere il trentunesimo, suggerimento di Scarsella per il liberissimo Caracciolo che mette incredibilmente a lato. Poco prima del riposo, contatto in area tra Paramatti e Scarsella.   Il sig. Giordano di Novara, si indicazione dell'assistente e tra le proteste dei biancorossi, assegna il calcio di rigore. Da dischetto, Caracciolo di potenza fa 1 a 1. Settimo centro in campionato per il centravanti di Sottili con il portiere Sala che intuisce ma non riesce ad opporsi. La ripresa si apre con un occasione per la Feralpisalo, Scarsella manca il controllo, tutto solo davanti a Sala.   Minuto 53, ancora Letizia, che dopo un batti e ribatti in area, mette a lato della porta di Liverani. Ora il Il Rimini fa la partita e poco dopo torna in vantaggio. Traversone di Agnello, controllo di Letizia che serve Montanari, destro radente che s'infila nell'angolo lontano La reazione ospite con il solito Scarsella, diagonale che si perde a fil di palo. Padroni di casa che potrebbero chiuderla in più di una occasione.  Prima il destro di Gerardi che non trova lo specchio della porta, poi il sinistro a giro di Pari che non trova il bersaglio. Dalla doppia occasione del Rimini alle due opportunità per Caracciolo. Sul primo tentativo, Sala non si fa sorprendere mentre al 94esimo, la conclusione dell'Arione si perde sopra la traversa.  Il Rimini vince per 2 a 1, non accadeva dal 3 novembre dello scorso anno.