Logo San Marino RTV

Il sogno B continua per Imolese, Catania, Feralpi Salò e Pisa

di Roberto Chiesa
23 mag 2019
Il sogno B continua per Imolese, Catania, Feralpi Salò e Pisa
Il sogno B continua per Imolese, Catania, Feralpi Salò e Pisa

Imolese avanti col brivido, il Monza si ferma qui nonostante la vittoria al Galli per 3-1. Il punteggio speculare rispetto all'andata premia i romagnoli per via della miglior posizione in campionato. Un rigore di D'Errico porta avanti il Monza che nel giro di poco raddoppia: Reginaldo per Marconi e volee di Lepore per lo 0-2. L'Imolese si scuote e nel secondo tempo trova il gol qualificazione, lo segna De Marchi da dentro l'area. Ininfluente a questo punto il secondo rigore per il Monza che in pieno recupero trasforma sempre D'Errico.  Brividi anche a Catania dove il Potenza fa un figurone e rischia seriamente il colpaccio. Dopo l'inzuccata perfetta di Facundo Lescano, gli ospiti creano almeno altre 2 grandi occasioni e ci vuole una impressionante accelerazione di Di Piazza per trovare il pareggio qualificazione che fa esplodere il Massimino. Finisce con la standing ovation per l'autore del provvidenziale pareggio. La Feralpi Salò al termine di un secondo tempo incredibile impatta 2-2 a Catanzaro e passa il turno. Gardesani avanti con un sinistro clamoroso di Pesce che fa palo-gol. Ripresa, De Risio da 30 metri rianima il Braglia. De Lucia la vede in ritardo ed è 1-1. Cross di Celiento, Fishnaller si infila e tocca quel che basta per l'extasi Catanzaro, il sorpasso è servito. Doccia gelatissima al minuto 88. Legati svetta nel traffico e gonfia la rete: il 2-2 qualifica la Feralpi Salò. Il Pisa batte 2-1 la Carrarese e la elimina nel derby toscano. Moscardelli vince la sfida degli antichi bomber, el barba lavora e scaglia in porta un pallone sul quale Mazzini poteva fare più e meglio. Chi di antichità ferisce è anche Maccarone, maestro della protezione e scarico per Cardoselli: 1-1. Il Pisa passa e chiude, Gucher ancora dalla distanza, la serataccia di Mazzini costa il campionato alla Carrarese. Tutto facile per l'Arezzo che elimina la Viterbese. I toscani vincono anche il ritorno per 2-0. Valentini malissimo in uscita e Belloni spezza la parità. Il raddoppio in acrobazia è un vero e proprio golazo di Pelagatti. Arezzo sul velluto avanti e Viterbese che scende dalla giostra.