Logo San Marino RTV

Juventus #LE6END, le parole di Barzagli, Dybala e Allegri

22 mag 2017
Juventus #LE6END, le parole di Barzagli, Dybala e Allegri
Juventus #LE6END, le parole di Barzagli, Dybala e Allegri - Tra Torino e Cardiff: la<strong> Juventus </strong>si divide tra la festa per il record di scudetti...
Tra Torino e Cardiff: la Juventus si divide tra la festa per il record di scudetti consecutivi e il pensiero all'ormai prossima finale di Champions col Real Madrid. "Adesso ci godiamo questo traguardo, non tutti possono permettersi di rimanere nella storia del calcio italiano - osserva Dybala - a Cardiff ci penseremo da mercoledì".

Al ciclo dei sei scudetti hanno contribuito tanti campioni, ma, curiosamente, solo sei di loro hanno avuto il privilegio di vincerli tutti: sono Buffon, Bonucci, Chiellini, Marchisio, Lichtsteiner e Barzagli. "È una questione di motivazioni - spiega quest'ultimo - quest'anno sono arrivati Higuain e Pjanic, che non avevano mai vinto un campionato e penso abbiano dato tutto. Come loro Dani Alves, che penso volesse ricordare a tutti che giocatore è. Ci vogliono motivazioni da parte dei nuovi, di chi già c'era, da parte dell'allenatore e della società, che fin da inizio stagione ti fa sentire il peso di questa maglia e ti ricorda che qui bisogna vincere". E sulla finale di Champions, Barzagli ricorda che " due anni fa è stata una sorpresa, stavolta c'è più consapevolezza. Sarà una partita difficile, ma abbiamo anche noi i nostri mezzi".

"Col Crotone i ragazzi sono stati bravi, non era facile - dice Allegri - queste partite, se giocate tre mesi fa, potevano sembrare semplice routine. Invece noi eravamo in ballo per lo scudetto e loro per la salvezza, a livello di testa cambia. Champions? Per un allenatore queste partite sono le più semplici, non ti devi nemmeno sbattere per prepararle psicologicamente".