Logo San Marino RTV

Lega Pro: Pordenone ai quarti, 3-1 alla Giana Erminio

25 mag 2017
Lega Pro: Pordenone ai quarti, 3-1 alla Giana Erminio
Lega Pro: Pordenone ai quarti, 3-1 alla Giana Erminio - La squadra di Tedino ribalta il risultato dell'andata e passa il turno.
Il Pordenone batte 3-1 la Giana Erminio, ribalta la sconfitta dell'andata e si qualifica per i quarti di finale. La squadra del tecnico Bruno Tedino ripartiva dalla sconfitta per 2-1, ai neroverdi bastava vincere con qualsiasi risultato, forti del miglior piazzamento nella stagione regolare. Subito il Pordenone, che ci prova al 3' direttamente su calcio di punizione: Stefani dalla lunga distanza, Viotti si arrangia come può. Dall'altra parte la Giana Erminio prova a rendersi pericolosa con un'azione che porta Iovine al cross che Tomei smanaccia, il colpo di testa di Augello viene respinto dalla difesa. Due minuti più tardi grande giocata di Michele De Agostini che entra in area, ma si vede respingere la conclusione da Viotti in uscita. Al 32' bel cross mancino di Cattaneo, Misuraca manda alto di testa. Un minuto più tardi si sblocca la partita. Gran conclusione di Michele De Agostini, un mancino imprendibile per Viotti che gonfia la rete. Esplode il Bottecchia per il vantaggio del Pordenone e per la perla del numero 3 neroverde. Nella ripresa i padroni di casa hanno subito la palla per chiudere la sfida con Arma che sul lancio di Semenzato manda alto da ottima posizione.
Ottimo momento del Pordenone, che stringe alla corde la Giana Erminio, da fuori Cattaneo, gran botta che Viotti respinge. Passato il momento di difficoltà gli ospiti alzano il baricentro e portano seri pericoli dalle parti di Tomei. Al 61' arriva il pareggio della Giana Erminio, il crossa dalla destra di Bruno trova completamente libero Chiarello in area neroverde. Il giocatore cresciuto nelle giovanili del Chievo Verona, non può di certo sbagliare. Un gol pesante che vale in quel momento i quarti di finale. Il Pordenone deve segnare per passare il turno. Ci prova subito Arma, gran stop e conclusione da posizione impossibile che Viotti devia in corner, dal quale nasce il nuovo vantaggio del Pordenone. Girata di testa di Marchi che gira in porta il cross di Martignago. Pordenone di nuovo avanti e nei quarti secondo gol stagionale per il difensore neroverde. Prova a chiuderla la squadra di Tedino, Viotti ancora protagonista con un grande intervento su Cattaneo, che poi si vede nuovamente respingere un sinistro sul primo palo direttamente in angolo. Brivido a 15 minuti dalla fine, quando Salvatore Bruno prende la mira dal limite dell'area e manda il pallone di poco sul fondo. La Giana Erminio prende coraggio, è ancora l'ex Modena a mettere un cross che va a spegnersi dalla parte opposta senza deviazioni. All'81' il direttore di gara giudica solo da giallo l'intervento di Viotti su Martignago sul lancio in profondità. L'estremo della Giana Erminio tiene attaccata la sua squadra alla speranza di qualificazione con un altro intervento decisivo su Martignago, ancora una grande parata del portiere avversario. Al 91' minuto il Pordenone può esultare. Il gol di Arma chiude il discorso passaggio del turno. L'attaccante neroverde deve solo appoggiare in rete il pallone di Semenzato strappato dai piedi avversari sulla trequarti. Un gol facile facile che vale il 20' centro stagionale e l'accesso ai quarti di finale.

Elia Gorini