Logo San Marino RTV

Lega Pro: vittorie importanti per Gubbio e Maceratese nei recuperi

8 feb 2017
vittorie importanti per Gubbio e Maceratese nei recuperiDue recuperi di campionato in Lega Pro, con vittorie importanti per Gubbio e Maceratese.
Due recuperi di campionato in Lega Pro, con vittorie importanti per Gubbio e Maceratese. - Infrasettimanale di recuperi nel girone B di Lega Pro, con quattro squadre in campo dopo i rinvii le...
Infrasettimanale di recuperi nel girone B di Lega Pro, con quattro squadre in campo dopo i rinvii legati a maltempo e terremoto dello scorso 22 gennaio. Parla umbro il testacoda del Barbetti di Gubbio, dove i padroni di casa – vicini al gol in apertura con Marini – rischiano grosso sul piattone di Bacio Terracino, incredibilmente impreciso. La più nota legge non scritta del calcio è applicata di lì a poco: gol sbagliato, gol subito. Soggetto interpretato da Ferretti, attore non protagonista Pasotti – estremo difensore ospite. Lumezzane che si fa vede con l'incursione di Russini, che predica nel deserto. Pazzesco l'errore di Ferretti al 40', che fallisce l'impatto sul traversone di Otin. Riesce a far peggio Pasotti, salvato dal palo. In chiusura di frazione Volpe accompagna fuori con lo sguardo l'incornata di Tagliani. In avvio di ripresa ci riprova Ferretti, impreciso di un niente. Piccinni non imprime forza al suo colpo di testa, mentre Ferri Marini – smarcato da un rimpallo – si divora il gol del raddoppio centrando Pasotti. Lumezzane impalpabile e che ci prova nel finale: dalla confusione il destro sporco arpionato in due tempi da Volpe. Vittoria di misura e meritata per gli eugubini, che salgono a quota 40 punti in piena zona play-off, anche grazie a Volpe che mura così Varas.
Punti salvezza in palio all'Helvia Recina, dove Turchetta prova ad approfittare di una leggerezza emiliana, ma Vigile di Cosenza non abbocca. Più propositivi i padroni di casa in avvio, il Modena si fa vedere con Schiavi e Calapai attorno al 20'. A scuotere l'incontro la grandissima giocata di Palmieri, che si beve Accardi in velocità e fulmina Manfredini col diagonale mancino. Una perla prima, una stupidaggine poi: la sufficienza nel controllo non gli permette di chiuderla due minuti più tardi. Modena in balia degli avversari: Palmieri calcia da ogni posizione, Manfredini quasi la combina ma si salva con l'aiuto del palo. La Maceratese spreca un altro paio di occasioni prima di andare al riposo ed in avvio di ripresa trova la superiorità numerica: giudicata chiara occasione da gol l'azione che premiava Palmieri. Per Fautario c'è il rosso. Quadri dalla sua mattonella non trova la porta. Al 58' annullato il raddoppio di Palmieri: azione bellissima, ma Colombi – in offside – disturba Manfredini. Padroni di casa vicini al 2-0 in altre occasioni, ma è clamorosa quella che impedisce al Modena di pareggiare: Diop a botta sicura spacca la traversa, ma nulla più. Vittoria importantissima per i marchigiani, che soffrono nel finale ma si portano a +8 proprio dal Modena, al limitare della zona play-out.