Logo San Marino RTV

Maracchi fa volare la Triestina

Una doppietta del centrocampista alabardato decide la sfida del Garilli di Piacenza

21 gen 2020
Piacenza Triestina
Piacenza Triestina

Piacenza in serie utile da 10 giornate, Triestina alla ricerca di una continuità di rendimento per non perdere contatto con la zona play-off. Si comincia con il sinistro di Corradi, fuori di un nulla dalla porta difesa da Offredi. Subito dopo, Polidori libero in area rientra sul sinistro e perde l'attimo giusto per sbloccare il risultato. Partita, invece, che si sblocca due minuti più tardi.  Suggerimento di Lodi, sponda di Maracchi per la battuta Procaccio. Sulla respinta di Bertozzi e lo stesso Maracchi a depositare in rete, il pallone del vantaggio alabardato. La reazione del Piacenza con l'angolo di Zappella per la deviazione sotto misura di Pergreffi, rete annullata per un tocco di mano del difensore biancorosso. Non mancano le occasioni, Paulinho dentro per Gatto, diagonale bloccato da Bertozzi.  Protestano i padroni di casa per questo tocco in area di Lodi, il direttore di gara fa proseguire.  Un colpo di qua e uno di la, Maracchi da posizione defilata non inquadra. Secondo tempo ed è provvidenziale l'intervento di Offredi che salva porta e risultato, sulla percussione di Corradi.   Dal pericolo scampato al raddoppio, il passo è breve. Azione da manuale dei giocatori di Gautieri per lo stacco imperioso di Federico Maracchi. Due a zero Triestina e doppietta dell'ex centrocampista del Trapani. Il Piacenza non demorde, rasoiata di Sestu a fil di palo. La partita si riapre al minuto 82 quando Malomo tocca il pallone con il braccio. Dal dischetto trasforma Paponi. Tredicesimo gol stagionale per il capocannoniere del girone B. La squadra di Franzini ci crede e Offredi è letteralmente prodigioso nel dire di no, al diagonale di Sestu. La Triestina potrebbe chiuderla con Steffè che tutto solo davanti al portiere, appoggia per un compagno che di fatto non c'è. L'ultima emozione al quarto di recupero con la staffilata di Pergreffi, fuori di pochissimo. La Triestina sbanca il Garilli e ridimensiona le ambizioni del Piacenza