Logo San Marino RTV

MLS: KC rimonta Houston, Red Bulls travolgono Dallas

24 giu 2018
MLS: KC rimonta Houston, Red Bulls travolgono DallasMLS: KC rimonta Houston, Red Bulls travolgono Dallas
MLS: KC rimonta Houston, Red Bulls travolgono Dallas - Lo Sporting ribalta la doppietta di Manota, vince 3-2 ed è solo in testa a Ovest, perché nel frattem...
Lo Sporting Kansas City scherza con l'elettricità ma non prende la scossa, perché dopo aver regalato un tempo e due reti allo Houston Dynamo nella ripresa la ribalta e vince 3-2. Opara completamente in tilt davanti alla sua area, Martinez se la ride e la consegna a Manotas, che sale indisturbato e va di rasoiata radente al palo. Altra sciocchezza di Opara – entrato inutilmente a cannone – e altro buco centrale pagato caro da KC: Quioto in verticale per Beasly, che arriva sparato dalle retrovie, è davanti a Melia e lo taglia fuori toccandola dolce per Manotas, aprendogli la porta per la doppietta. Qui terminano il primo tempo e l'horror show difensivo dello Sporting, tutto il resto è rimonta. Avviata un po' per sbaglio al 59°: Russell malissimo sia sul traversone di Lindsey che sul tiro di Gerso ribattuto da Willis, Salloi però è ben appostato e trasforma in assist un pessimo tap in do testa. Si arriva ai 10' finali con Houston ancora avanti, i reporter iniziano a impostare il pezzo e KC li obbliga a riscrivere l'attacco. Rubio parte in verticale, taglia fuori la difesa texana combinando con Russell e Salloi ed è solo davanti a Willis, freddandolo con un destro in caduta. Il Dynamo perde Alexander – che falcia Sanchez senza motivo, beccandosi il secondo giallo – e in meno di 2' perde anche l'incontro: Rubio a sinistra per Salloi che si allarga su Lundqvist, palla al centro dove Shelton prende alle spalle Leonardo, chiudendo il ribaltone.

Kansas City a -1 dalla vetta della Major, occupata da Atlanta, e signora in solitaria dell'Ovest. Perché nel frattempo la sua compagna di trono, Dallas, viene stesa per 3-0 dai New York Red Bulls, a loro volta secondi a Est. Adams brucia Acosta, s'incunea in area e pesca Wright-Phillips a due centimetri dalla porta, quel che segue è un destro facile facile. Il folle pestone di Royer su Hayes – e il conseguente rosso – costringe i Tori a un'ora abbondante di inferiorità numerica, eppure non ne scombina i piani. Long schiaccia in girata su corner di Davis ed è raddoppio, e al rientro dagli spogliatoi ecco il tris: Romero è libero da pressioni e disegna un corridoio perfetto per Lawrence, che s'inserisce tra Acosta e Cannon e batte Gonzalez, pessimo nella difesa del palo. Il match è chiuso, restano solo la botta di Urruti alzata in angolo da Robles e il rosso al texano Ziegler per fallo di reazione su Lawrence.

RM