Logo San Marino RTV

MLS: Rooney fuori ai rigori, avanti Columbus e Salt Lake

2 nov 2018
DC United perde contro il Columbus CrewMLS: Ronney fuori ai rigori, avanti Columbus e Salt Lake
MLS: Ronney fuori ai rigori, avanti Columbus e Salt Lake - L'inglese sbaglia nella serie di rigori che condanna il suo DC United, caduto nonostante il fattore...
Conquistati i playoff con tanta fatica, il DC United li perde subito cadendo in casa col Columbus Crew, che vince ai rigori dopo il 2-2 del 120°. A tradire i capitolini sono le loro stelle Rooney e Acosta, entrambi ipnotizzati sul dischetto da Steffen. Che così si fa perdonare la paperissima dell'avvio, quando non blocca un innocuo cross di Acosta e regala il gol a Brillant. Il Crew però si rialza subito e subito impatta: Meram mette in mezzo, Pedro Santos disturba il duo Mora-Moreno e il pasticcio che ne segue è buono per Higuain. Il fratellone del Pipita torna a colpire nei supplementari, quando apre a destra per Afful e si fionda in area a inzuccarne il traversone. Doppietta e Crew in sorpasso, finché, al 116°, la goffa respinta di Zardes incontra DeLeon, che da fermo spara al volo dal limite e mette radente al palo. Si va ai rigori: nei primi sei, oltre all'errore di Rooney, c'è la parata di Hamid su Zardes, negli altri quattro segna solo Hansen. Acosta fa cilecca ma Mullins manda sul palo il match point, stavolta però DeLeon calcia alla Baggio e a sfidare i New York Red Bulls ci va Columbus.

Pronostico ribaltato pure a Ovest, dove il Real Salt Lake passa 3-2 sul campo del Los Angeles FC. Uno scherzetto dei cugini del Galaxy, il cui tracollo con Houston è valso l'accesso ai playoff proprio al Real. Che la sblocca con la combinazione in fascia tra Savarino e Lennon, completata da Kreilach con stop di petto e stoccata. Los Angeles la ribalta con Danilo Silva – che incoccia sotto la traversa la punizione di Vela – e con Ramirez, che sul filtrante di Nguyen scappa sul filo del fuorigioco e bombarda sotto l'incrocio. Quindi la doppietta capolavoro di Kreilach, capace di trasformare un tiro rimpallato a Rusnak in una sforbiciata da fuori che bacia il palo e rimbalza in rete. Qui il protagonista, suo malgrado, diventa Zimmerman: prima non capitalizza l'assist morbido di Feilhaber – e l'uscita a vuoto di Rimando – poi spiazza Miller deviando il tentato cross di Savarino. Un autogol decisivo, perché né Ramirez né Rossi riescono a impattare sul pallone d'oro servito da Blessing. Salt Lake passa e trova lo Sporting Kansas City, l'altra coppia di Conference invece è Seattle Sounders-Portland Timbers.


RM