Logo San Marino RTV

Mondiale U20: Nuova Zelanda e Nigeria a valanga, ok Uruguay e Ucraina

Le quattro si dividono la vetta nei Gruppi C e D

di Riccardo Marchetti
25 mag 2019
Mondiale U20: Nuova Zelanda e Nigeria a valanga, ok Uruguay e Ucraina

La seconda giornata del Mondiale U20 offre una goleada per Gruppo. Nel C la Nuova Zelanda asfalta 5-0 l'Honduras, affossatosi da solo già quando, sul cross di Bell non impattato da Singh, Diego tocca goffamente nella sua porta. Singh che poi verticalizza a sinistra per Just, la cui imbucata attraversa tutto lo specchio e viene corretta in rete da Waine. Difesa centramericana allo sbando anche sul tocco morbido di Bell, ancora Waine è libero al centro dell'area e deve solo inzuccare per la doppietta. Il resto nella ripresa: Singh scardina la retroguardia triangolando con Just, tiene botta su Decas e batte Garcia, che riesce solo a far impennare il pallone. Decas che poi s'addormenta sul colpo di testa di Ebbinge, Garcia riesce a metter pezza su Stanger ma non può nulla sul riciclo di Wilkins per Conroy, che fa manita con la sponda della traversa.

All Blacks a braccetto con l'Uruguay che batte 3-1 la Norvegia. Ronald Araujo lancia dalle retrovie fino al limite dell'altra area, dove Nuñez vede Lund fuori dai pali e lo secca di destro. Quindi Brian Rodriguez parte dalla fascia, lascia sul posto Evjen e serve Ginella, che controlla e raddoppia. Gli scandinavi accorciano con un altro lancione, stavolta di Borkeeiet: qui è Maximiliano Araujo a perdersi Borchgrevink, il cui tocco al volo elude l'uscita di di Israel. Israel che poi fa muro sul possibile pari di Evjen, dopodiché Schiappacasse innesca nello spazio Brian Rodriguez per la stoccata che chiude il tutto.

Nel Gruppo D invece è la Nigeria a schiantare 4-0 il Qatar. L'appoggio di Michael dà il là a Utin, che bypassa Ahmad e va di trivela per il vantaggio di Effiom. Al giro dopo è ancora Utin a far fuori tutto e tutti, salvo poi cedere a Offia l'onore del gol. Il tris arriva nella ripresa, su un rinvio sballato di Mamdouh: Michael intercetta e imbecca Dele Bashiru, solo e pronto a colpire d'esterno. Infine il sigillo su azione d'angolo, con la sponda di Adams per la stoccata di Salawudeen.

Con la Nigeria c'è l'Ucraina, vincente 2-1 sugli Stati Uniti. Buletsa elude Dest su lancio di Tsitaishvili e apre i giochi, poi, dalla bandierina, pennella per l'inzuccata della vittoria di Popov. In mezzo c'era stato il pari americano, con Weah ad assistere il tocco sottoporta di Servania. In più, un legno per parte: prima la traversa da lontano di Tsitaishvili, poi, nel finale, il palo di Mendez.