Logo San Marino RTV

Mondiali Beach Soccer: triplo Gori non basta, Italia ko

Vince l'Uruguay 4-3, azzurri raggiunti da Tahiti. Giappone e Svizzera ai quarti.

di Riccardo Marchetti
24 nov 2019
Mondiali Beach Soccer: triplo Gori non basta, Italia ko

Gabriele Gori è sempre più capocannoniere del Mondiale di sabbia, ma all'Italia non basta e la sfida tra capolista è un 4-3 per l'Uruguay. Che dopo il vantaggio del 10 in bianco impatta con la punizione di Laens. Gori riallunga rovesciando direttamente su lancio del portiere Del Mestre, un gioiello da copertina vanificato dalle amnesie difensive: la leggerezza di Corosiniti spiana la strada al pari di Costa, mentre il cambio lato di Ramacciotti è intercettato da Laduche per il sorpasso. Il ko arriva con un colpo di testa di Miranda, e all'Italia non resta che accorciare con la punizione di Gori, all'8° centro in due gare. Azzurri raggiunti da Tahiti, che liquida 6-1 il Messico con doppietta di Chan-Kat e reti di Ariihau Teriitau, Labaste, Taiarui e Tepa. Di Vizicarra la rete della Tricolor, prossimo avversario di un'Italia che, vincendo, sarebbe praticamente certa dei quarti, visto il +7 di differenza reti.Tutto già fatto invece nel Gruppo A, dove Giappone e Svizzera sono già ai quarti. I nipponici si prendono il pass col 4-3 sugli Stati Uniti, avanti con l'inzuccata di Canale ma subito ribaltati dal volante di Ozu – con Toth spiazzato dalla deviazione di Futagaki – e dal tocco in spaccata di Matsuo, liberato da Akaguma. A tenere vivi gli americani è il portiere Toth, che prima segna direttamente dalla sua porta – con la complicità di Ginoza – e poi, dopo la rovesciata di Tabata che riporta avanti il Giappone, va di assist per la doppietta del pari di Canale. Nulla può però su un'altra bomba al volo di Ozu, di nuovo letale dalla distanza. Giappone primo a +1 dalla Svizzera, che ha bisogno dell'overtime per piegare 7-6 il Paraguay e dunque si becca solo due punti. Alla rovesciata di Ostgen replica il portiere Yoao Rolon, col collega Mounoud tradito da un rimbalzo pazzo. Il karma presenta il conto col tocco di Villaverde, che spiazza il suo estremo sul tiro da fuori di Ott. Fuga svizzera col piazzato di Hogel e con la rovesciata di controbalzo di Stankovic, il Paraguay scivola a -3 ma inizia a risalire con la doppietta di Jesus Rolon, anche qui con rovesciata e rigore. Rimonta chiusa dal tap in di Ojeda, intervenuto dopo il palo di Villaverde. Altra rovesciata di Mo e altra punizione di Moran, 5-5 ed è overtime. Nel quale Stankovic si prende tripletta e ribalta con due piazzati vincenti, neutralizzando il colpo di testa di Jesus Rolon che, nel mezzo, era valso l'ennesimo pari.