Logo San Marino RTV

Mondiali femminili: Stati Uniti campioni del mondo per la quarta volta

di Elia Folco
8 lug 2019
Mondiali femminili: Stati Uniti campioni del mondo per la quarta volta

Al Mondiale di calcio femminile gli Stati Uniti hanno vinto per la seconda volta di fila il titolo, nella finale con l'Olanda. È il quarto successo nella storia delle ragazze a stelle e strisce, che avevano già vinto due edizioni della Coppa del mondo femminile negli anni '90, e poi l'ultima del 2015 in Canada. Le olandesi confermano la tradizione orange ai Mondiali, sempre a un passo dal successo ma mai con la medaglia d'oro al collo. Però le ragazze di Wiegman sono scese in campo con l'atteggiamento giusto, e anche grazie alle parate di Van Veenendaal, miglior portiere del torneo, sono riuscite a chiudere il primo tempo in parità. L'Olanda è scesa in campo con un vero e proprio muro davanti alla porta, che poteva essere superato solo da qualcuno che i muri non li tollera: Megan Rapinoe, capitano delle statunitensi, che negli scorsi giorni si era espressa contro la politica del presidente Donald Trump. È proprio lei a sbloccare il risultato al 61esimo, dopo che il Var concede il calcio di rigore per il contatto tra Alex Morgan e Van der Gradt. Il raddoppio è invece un gioiello di Rose Lavelle, che parte da centrocampo palla al piede e con un sinistro dal limite dell'area insacca il raddoppio. La più grande vittoria delle statunitensi non è stato però dal campo. Da Washington sono arrivati i complimenti di Trump, che via Twitter ha espresso il suo orgoglio per il successo. L'invito alla Casa Bianca per la squadra però non è ancora arrivato e chissà se, nel caso, Megan manterrà fede a quanto detto e non si presenterà. Intanto però, si gode il successo con le sue compagne.