Logo San Marino RTV

Mondiali U17: Senegal e Giappone a valanga, ok Francia e Corea del Sud

di Riccardo Marchetti
28 ott 2019

Ripescato a causa dell'esclusione della Guinea – che aveva mentito sull'età di alcuni giocatori – il Senegal esordisce nel Mondiale U17 con un roboante 4-1 sugli Stati Uniti, passati per primi con l'inzuccata di Busio su cross di Scally. Il pari nasce da un rinvio lungo di Ba prolungato da Sarr, firmato da Soulymane Faye in diagonale dal limite. Decisivo l'errore di Gray, che in fase offensiva si vede rimpallare due volte sulla riga da Birame Diaw. Quindi la valanga africana: altro rinvio-assist di Ba per la fuga di Soulymane Faye, Las gli nega la doppietta ma capitola sulla ribattuta di Balde. Quindi Amete Faye avvia e conclude a porta sguarnita un'azione che coinvolge anche Samba Diallo e ancora Soulymane Faye, con Las che non riesce a fermare l'ultimo passaggio. L'ennesima fuga dell'inarrestabile Soulymane Faye – lanciato dalle retrovie da Mikayl Faye – porta al fallo da espulsione di Gray, sulla punizione che segue Sarr infila il sette per il poker. Sempre nel Gruppo D,  il Giappone domina l'Olanda e la silura 3-0. Identico il copione delle prime due reti, entrambe siglate da Wakatsuki con un inserimento per vie centrali su imbucata di Nishikawa. Parti invertite in occasione del tris: tocco d'esterno di Wakatsuki che sbatte sul braccio di Rensch, l'arbitro va a consultare il VAR e assegna il penalty, trasformato da Nishikawa. Per gli Orange giusto un palo di Taabouni, colpito sugli sviluppi di un corner.

Nel Gruppo C2-0 della Francia sul Cile, che si limita alla traversa di Aravena. I gol sono di Agoume – che trasforma un rigore concesso per fallo di Pizarro su Soppy – e di Lihadji, che triangola con Aouchiche e batte un Fierro non irresistibile. Transalpini in testa con la Corea del Sud, vincente 2-1 su Haiti: Shin fa il paratone sul colpo di testa di Germain ,di là invece Paul va in tilt sull'innocente punizione di Eom e la Corea è avanti. Il raddoppio si sviluppa su una combinazione tra Paik e Oh, con Choi a finalizzare dal cuore dell'area. Lee Taeseok si becca il secondo giallo per un pestone su Etienne e la partita si riapre, i caraibici però riescono solo ad accorciare col destro dalla distanza di Sainte.