Logo San Marino RTV

Nations League: cambiano le suddivisioni nelle leghe

di Elia Folco
25 set 2019

Aria di cambiamento nella Uefa Nations League, che modifica la suddivisione delle squadre nelle leghe: saranno sempre quattro, ma è completamente stravolta la situazione, con le Leghe A, B e C che saranno formate da 16 squadre, mentre la quarta lega, di cui fa parte anche San Marino, passa da 16 a sette. Questo permetterà di avere incontri ancora più equilibrati rispetto alla scorsa stagione, con partite tra formazioni vicine nel ranking. Si passerà poi dalle 138 gare dell'edizione appena conclusa a 162, aumentando così anche gli incassi delle federazioni europee. La nuova formula salva dalla retrocessione nella Lega B sia la Germania che i vicecampioni del mondo della Croazia. I cambiamenti interessano però anche San Marino, che condividerà la Serie D con Gibilterra, Isole Faroe, Lettonia, Liechtenstein, Andorra e Malta. Le squadre saranno divise in un girone da tre e uno da quattro, dove solo le prime classificate otterranno la promozione. Magari non l'obiettivo di San Marino, che però si troverà di fronte avversari più alla sua portata, andando a caccia di quella vittoria che manca dal successo nell'amichevole col Liechtenstein del 28 aprile 2004. L'ultimo risultato utile è invece lo 0-0 con l'Estonia del 15 novembre 2014 nelle qualificazioni a Euro 2016.