Logo San Marino RTV

Piacenza - Gubbio 1-0, segna sempre Paponi

Un gol allo scadere dell'ex Juve Stabia stende il Gubbio e regala il successo al Piacenza dopo 3 "X" consecutive.

di Alessandro Ciacci
10 nov 2019
SRV_PIACENZA_GUBBIO_101119
SRV_PIACENZA_GUBBIO_101119

“El segna semper lu” non è solo il grande Maurizio Ganz. A Piacenza si devono essere innamorati di Daniele Paponi, nonostante i passati in Emilia e Romagna tra Parma, Cesena, Rimini e Bologna. Nono gol stagionale per l'attaccante biancorosso, il Piacenza interrompe una serie di 3 pareggi consecutivi e torna a vincere al “Garilli” contro un Gubbio che, viceversa, si ferma dopo due successi di fila. Partono forte gli uomini di Franzini: cross di Zappella a liberare Paponi, Ravaglia vola. E non sarà l'unico grande intervento di giornata. L'estremo difensore viene salvato qualche minuto dopo quando Pergreffi centra per Corradi, traversa piena. Il Gubbio non reagisce: Nicco ci prova da lontanissimo, Ravaglia è ancora super a deviare in corner e a tenere lo 0-0.

Ad inizio ripresa il Piacenza rischia la beffa: Munoz appoggia a Gomez che va a botta sicura. Del Favero non vuol essere meno del collega e risponde con la mano aperta. Poi Cesaretti mette dentro ma a gioco fermo. E allora ripartono i biancorossi: Cacia solo in area calcia addosso a Ravaglia poi non trova compagni. Il Gubbio, invece, rimane in 10 per il secondo giallo a Munoz. Neanche un minuto e il Piace approfitta della superiorità numerica: assist perfetto di Corradi per Paponi che di testa non manca l'appuntamento con il gol. Ravaglia questa volta non può nulla, il “Garilli” esplode dopo 83 minuti di sofferenza. La sassata di Zappella che si infrange sul montante – la seconda del match – legittima i 3 punti del Piacenza. Per il Gubbio un pomeriggio no, la prossima settimana c'è lo scontro diretto con il Cesena.