Logo San Marino RTV

Il Pordenone non brilla, ma vince e mantiene le inseguitrici a distanza 

24 feb 2019
Fermana - Pordenone 0-1Il Pordenone non brilla, ma vince e mantiene le inseguitrici a distanza 
Il Pordenone non brilla, ma vince e mantiene le inseguitrici a distanza  - Fermana - Pordenone 0-1
Sono quelle partite che fanno tremare gli allenatori. I capoclassifica entrano sul insidiosissimo campo di Ferno, sapendo che gli inseguitori Triestina e Feralpi hanno fatto risultato e danno l'impressione di non aver abbandonato il sogno aggancio. Il ramarri devono pazientare per trovare la giocata vincente lo spiraglio giusto. Soffrono e rischiano quando Iotti cerca Lupoli, contrasto con Semenzato per l'arbitro è solo corner. Proteste veementi della squadra di Flavio Destro, ma è solo angolo. Agli osservatori in tribuna avranno sicuramente preso nota del nome di questo ragazzo. Lo spettacolo vero è sugli spalti del Recchioni. Dicevamo della squadra forte e paziente. Il Pordenone sa attendere il momento e il momento arriva a 10 dal termine: grosso pasticcio in difesa della Fermana, dopo un disimpegno errato di Soprano, la sfera non viene liberata da Urbinati, Ciurria ne approfitta, Iotti gli fa perdere l'equilibrio e l'arbitro non può fare altro che assegnare il calcio di rigore. Burrai forte e centrale ed è il goal da 3 punti, che forse può aver deciso il campionato. Il Recchioni va in Tilt e non è la prima volta, e qui si potrebbero aprire ancora tanti discorsi sugli stadi italiani inadeguati. Poi si riprende con altre proteste della squadra di casa per un contrasto in area tra De Agostini e Lupoli. L'attaccante cade a terra e l'arbitro fa ampi cenni di proseguire. Alo Bruno Recchioni di Fermo, Pordenone batte Fermana 1-0 
L.G