Logo San Marino RTV

Il Pordenone rimonta la Samb ma perde la vetta: 2-2

4 nov 2018
Pordenone-SambenedetteseSerie C: Pordenone-Sambenedettese 2-2
Serie C: Pordenone-Sambenedettese 2-2 - Il Pordenone regala un tempo e la Sambenedettese si dà subito alla fuga, poi Tesser la rimedia coi c...
Il Pordenone regala un tempo e la Sambenedettese si dà subito alla fuga, poi Tesser la rimedia coi cambi e alla fine porta a casa il 2-2. Che comunque non basta per mantenersi sul trono del girone, dove ora s'è accomodata la Fermana.

Sfuma anche l'uscita dalla zona playout della Samb, partita a cannone e sul doppio vantaggio già al 9°. Cecchini scambia a sinistra con Signori e imbuca rasoterra, il velo di Rocchi fa passare la palla tra le gambe di Stefani e Stanco scarica in porta, con Bindi apparso non proprio reattivo. Stanco e Rocchi ancora protagonisti con sponda e scavetto a liberare Calderini, che s'inceppa nello stop ma poi s'allarga, chiama Bindi fuori dai pali e la mette per l'inzuccata del raddoppio di Signori.

È samba-Samb anche al 19°: Calderini scodella, Signori prolunga e Stanco va di tacco per Cecchini, stavolta Bindi fa muro. Stessi addendi, risultati simili: Signori lancia Cecchini sul filo del fuorigioco, palla verso Calderini e provvidenziale chiusura di De Agostini. Da lì al riposo l'unico squillo ospite è un'incornata di Magnaghi che esalta i riflessi di Sala, mentre i marchigiani continuano a caricare nelle praterie: Cecchini ancora a un soffio dall'offside sul tocco di Calderini, l'uscita a cannone di Bindi lo disturba quel tanto che basta per far saltare il tutto.

All'intervallo Tesser va di rivoluzione: fuori Damian, Stefani e Berrettoni, dentro Bombagi, Bassoli e Germinale. I frutti arrivano in un quarto d'ora ma li porta uno dei titolari, Ciurria, la cui conclusione da lontano sorprende Sala e s'insacca radente al palo. Ci sarebbe poi la trattenuta di Zaffagnini su Candellone, il rigore ci starebbe ma l'arbitro, forse per lo sbracciamento reciproco, lascia correre. Sala vola sulla botta da fuori di Burrai e si riscatta, Ciurria invece vola su uno sgambetto che non c'è e si becca il secondo giallo per simulazione. Poco male per il Pordenone, perché 2' dopo De Agostini schiaccia di testa il corner di Burrai e il pari arriva lo stesso.

RM