Logo San Marino RTV

Pro Vercelli: un 2-0 in dieci uomini che potrebbe essere inutile

13 apr 2014
Pro Vercelli: un 2-0 in dieci uomini che potrebbe essere inutile
Pro Vercelli: un 2-0 in dieci uomini che potrebbe essere inutile
A Vercelli ancora ci credono e per 89 minuti il sogno era a portata di mano. Se svanirà o meno è presto per dirlo, ma sono più tranquilli a Chiavari. Sfida insidiosa per gli uomini di Scazzola: il SudTirol è squadra estrosa, capace di ogni cosa. Ma che concede parecchio: tanto quanto Ettore Marchi che – stranamente – perdona in avvio.
Il raddoppio è dietro l'angolo, in tutti i sensi: Manuel Scavone di mette la testa e sblocca la partita dopo nemmeno cinque minuti di gioco.
Reazione ospite immediata: strepitoso Russo nel rispondere al tentativo di Branca. Al quarto d'ora si complica la partita dei piemontesi: Greco giù nel contrasto con Cappelletti, l'arbitro non fischia e il trequartista di Scazzola non apprezza, condendo il tutto con colorito dissenso. Pro Vercelli in dieci uomini.
Martin prova ad approfittarne subito: Russo ancora attento. Come lo è sulla combinazione Branca – Veratti, che non muovo il tabellino.
Gli uomini di Rastelli si presentano con costanza dalle parti di Russo, che non concede nulla agli ospiti, procedendo spedito verso la palma di MVP. Nel finale c'è spazio anche per il raddoppio in contropiede, viziato però da un netto fallo di Iemmello che travolge Hannes spianando la strada alla cavalcata di Massimiliano Scaglia, che molto intelligentemente attende l'inserimento proprio di Pietro Iemmello, che risulterà decisivo anche per l'assist del 2-0, recapitato sui piedi dell'accorrente Ardizzone, che trafigge Facchin da due passi. Una vittoria incredibile, di nervi, classe e compattezza, che meritava forse di portare ad un duello mozzafiato con l'Entella tra due settimane, quando invece nemmeno battere la capolista potrebbe bastare a realizzare un sogno che sta diventando l'ossessione onirica dei tifosi sulla Riviera di Levante.

LP