Logo San Marino RTV

Reggiana-Gubbio: 1-1 a cuor leggero

18 apr 2017
Reggiana-Gubbio: 1-1Reggiana-Gubbio: 1-1 a cuor leggero
Reggiana-Gubbio: 1-1 a cuor leggero - Ormai sicure della partecipazione ai play-off, Reggiana e Gubbio non aggiornano il differenziale che...
Ormai sicure della partecipazione ai play-off, Reggiana e Gubbio non aggiornano il differenziale che le separa in classifica, a seguito del pareggio per 1-1 maturato al Tricolore nel posticipo della 35° giornata.

Il primo assalto alla porta gigliata lo porta Ferretti: il mancino deviato taglia fuori Perilli, ma non finisce nello specchio.

Azione fotocopia al 10': Perilli ci mette i pugni. Al primo tentativo, i granata passano: mancinaccio da fuori di Panizzi per Carlini, che fredda Volpe. Tutto inutile però: fuorigioco netto, correttamente segnalato da Rossi di Novara.

Sul fronte opposto Ferretti è incontenibile e Perilli deve superarsi per mantenere la porta inviolata, mentre a distanza di un minuto la Reggiana recupera palla con Carlini e sfiora il vantaggio con Bovo dopo il buco di Guidone.

L'incontro si sblocca al 32': sugli sviluppi di un corner, il colpo di testa di Rinaldi vale lo 0-1. Per il centrale difensivo manerbiese di tratta del quarto centro in campionato.

Reggiana ad un passo dall'1-1 con la parabola su piazzato di Genevier, che sbatte sulla trasversale.

In chiusura di frazione il pareggio emiliano, anche qui a seguito di un corner sul quale Rozzio è bravo a prendere il tempo a Valagussa e a girare in porta con l'esterno destro.

Un gol per parte anche quelli annullati, curiosamente a distanza di 70 secondi ad inizio ripresa: di poco in fuorigioco Guidone sul suggerimento di Panizzi, leggermente più netta la posizione irregolare di Ferri Marini su cross di Casiraghi.

Tutto buono al 49' quando Trevisan alza sulla traversa la palla della rimonta, complici le eccessive attenzioni di Piccinni. Mei di Pesaro non se la sente di fischiare un rigore che ci poteva stare.

Computo pari anche alla voce legni, con Casiraghi ad incocciare la traversa reggiana all'ora di gioco.

Buon lavoro di Panizzi sul fronte opposto, il pallonetto è leggermente abbondante. Lo stesso terzino recapita sulla fronte di Guidone l'ultima palla per il 2-1, ma l'ex Santarcangelo è tutt'altro che risoluto.


LP