Logo San Marino RTV

Rimonta Imolese sul Carpi, la Triestina di misura sul Fano

29 ott 2019
Imolese-Carpi
Imolese-Carpi

Prima vittoria casalinga per l'Imolese che nel posticipo della dodicesima giornata supera il Carpi per 2 a 1 e lascia l'ultimo posto della classifica. Serata umida al Romeo Galli e prima emozione al 23esimo.  Errore in disimpegno dei padroni di casa e Jelenic centra il palo alla sinistra di Rossi. Lo sloveno ci riprova poco dopo ma non trova la porta avversaria.  Il primo tempo dell'Imolese è tutto in questo traversone di Carini, deviato in angolo. A due minuti dal riposo, il Carpi passa in vantaggio. Galoppata di Jelenic sulla corsia di destra e palla al centro, per la deviazione vincente di Vano. Sesto gol in campionato, per l'attaccante di Riolfo. Secondo tempo ed il Carpi prova a chiuderla ma la conclusione di Jelenic, è debole e facile preda di Rossi. Minuto 57, dentro Belcastro che si presenta cosi. Destro a giro sotto l'incrocio dei pali e nulla da fare per Nobile. Un capolavoro del fantasista calabrese che vale il pareggio. L'Imolese prende in mano la partita e chiede un rigore per il tocco con il braccio di Vano, non ravvisato dall'arbitro. Dentro Padovan, che non vuole essere da meno di Belcastro. Alla prima opportunità, bolide sotto l'incrocio dei pali per la seconda magia della serata. La squadra di Atzori ribalta il punteggio e nel finale ci vuole un miracolo di Rossi per il primo successo tra le mura amiche dei rossoblu.

Nell'altro posticipo, la Triestina soffre più del previsto per piegare la resistenza del Fano. La prima occasione è proprio dei marchigiani con Carpani che sfonda a destra e mette al centro, dove Marino non riesce ad inquadrare il bersaglio. I padroni di casa soffrono il ritmo imposto alla gara dalla squadra di Fontana. La prima vera occasione degli alabardati al minuto 79, con il diagonale di Ferretti, fuori di un nulla. La partita si decide su un clamoroso errore della difesa ospite. Di Sabatino perde ingenuamente il pallone e poi trattiene Costantino. Calcio di rigore e cartellino rosso per il difensore marchigiano. Alla battuta si presenta lo stesso Costantino che non sbaglia. Terza sconfitta consecutiva per il Fano mentre la Triestina si affaccia nelle zone nobili della classifica.