Logo San Marino RTV

Sabato la sfida decisiva in chiave salvezza tra Rimini e Vis Pesaro anticipata alle 15

Solo la medicina “tre punti” contribuirebbe in maniera tangibile a rilassare l'ambiente, in tutti gli altri casi tornerebbero di moda i nomi per la sostituzione di Cioffi.

di Lorenzo Giardi
31 ott 2019

Il Rimini è alla ricerca di novità: in settimana la nomina di Giorgio Screpis a nuovo responsabile dell'area tecnica, ma la novità che più interessa ai tifosi biancorossi è il ritorno alla vittoria che manca dal 25 agosto: prima giornata con l'Imolese. 11 partite senza il segno + e la classifica è preoccupante come la sistematica espulsione che ormai accompagna il Rimini ogni domenica. Sabato alle 15 arriva una diretta concorrente e un avversaria storica per il Rimini : la Vis Pesaro. E proprio perché si tratta di un incontro tra tifoserie rivali, è stato deciso di anticipare alle 15, cancellato l'orario delle 20.45. E' una Vis che si accende a sprazzi: due vittorie consecutive con Cesena e Sambenedettese. Poi soli due punti in 6 giornate. Più recentemente due trionfi con Piacenza e nel derby con il Fano per poi sprofondare ancora inaspettatamente in casa con il Gubbio. Troppa alternanza, poca continuità, ecco perché la gara di sabato con il Rimini diventa estremamente importante anche per i pesaresi. Non ci saranno calcoli matematici. Solo la medicina “tre punti” contribuirebbe in maniera tangibile a rilassare l'ambiente, in tutti gli altri casi tornerebbero di moda i nomi per la sostituzione di Cioffi. Con l'arrivo di Screpis sarebbe stato facile arrivare a Mauro Antonioli, ma la Fermana è arrivata prima di lui e proprio contro il Rimini, la sua prima vittoria sulla panchina dei gialli di Fermo. Niente Antonioli per Screpis meglio pensare che Renato Cioffi torni a vincere dopo oltre 2 mesi. Rimini – Vis Pesaro al Romeo Neri sabato alle 15