Logo San Marino RTV

Samb in crisi nera, la Giana Erminio vince 2-1

30 set 2018
Giana - Sambenedettese 2-1Samb in crisi nera, la Giana Erminio vince 2-1
Samb in crisi nera, la Giana Erminio vince 2-1 - Gorgonzola rimonta, trova il suo primo successo e supera in classifica i rossoblu: la società medita...
Giana Erminio e Sambenedettese sono entrambe in cerca del primo successo in campionato, ma mentre i rossoblu si illudono e spingono i più concreti lombardi rimontano ed esultano. Gorgonzola s'impone 2-1 e mette la freccia pure in classifica: 4 punti contro i 2 della presunta corazzata Samb, sempre più ancorata ai bassifondi.

Magi rinuncia a Stanco - e non per ragioni tecnico-tattiche, dice – e al quarto d'ora è già sotto. O meglio sarebbe sotto, perché Lunetta, nella sua perfetta incrociata di testa su cross di Perico, è giudicato in fuorigioco. Decisione molto discutibile, ma in C la VAR non c'è e si va avanti. Sempre Lunetta a incrociare dallo stesso punto, ma su assist di Perna, di piede e con mira totalmente sballata.

Finalmente Samb con la catena di destra Calderini-Gelonese-Rapisarda a premiare l'inserimento di Signori, fermato dall'attento Leoni. Signori che non è altrettanto generoso quando parte per via centrale su boa di Calderini: tocco rapace a bypassare Montesano, stoccata sotto l'incrocio e ospiti in vantaggio.

Sono passati 30' esatti, ma prima che ne passino altri 30 si è ribaltato il mondo. A pochi minuti dal riposo Perna allarga per Lunetta, che crossa addosso a Rapisarda e poi, sul rimpallo, ci riprova con successo, la difesa di Magi è tutto un liscio e ancora Perna può stoppare e pareggiare. È il 54° invece quando Iovine s'inventa un filtrante-gioello per Chiarello, che taglia fuori Zaffagnini e batte Sala col tunnel.

Da lì al recupero è assedio-Samb, ma invano. Signori per Calderini, palla tesa che manca d'un soffio la spaccata di Minnozzi e si spegne nella presa di Leoni. Nel tutti su generale c'è Miceli a imbeccare in area la girata di Ilari, che strozza troppo e manda appena fuori. Ed è un tocco sporco anche quando, al 93°, Miceli anticipa Seck su corner di Bove, con le ultime speranze marchigiane a spegnersi sul fondo. E sul ribaltamento si arriva a un tre contro uno Giana, con Rocco che si trova a tu per tu con Sala ma gli calcia addosso: mai errore fu così irrilevante, perché 3” dopo arrivano triplice fischio e tre punti per i lombardi.

RM