Logo San Marino RTV

San Marino-Alfonsine 2-2: Titani dominano ma sciupano

8 dic 2016
San Marino-Alfonsine 2-2San Marino-Alfonsine 2-2: Titani dominano ma sciupano
San Marino-Alfonsine 2-2: Titani dominano ma sciupano - Baldazzi e Bova portano due volte avanti i ragazzi di Di Meo, Rosetti e Magri li riacciuffano nelle...
Un San Marino dominante e sciupone non riesce ad andare oltre al 2-2 casalingo con l'Alfonsine, subendo entrambe le reti nelle uniche due occasioni create dagli ospiti. Quarto pareggio di fila per i Titani, che combinato al colpaccio del Romagna Centro a Matelica significa +1 sulla zona playout.

San Marino a mille fin da subito, Baldazzi va via a sinistra e mette in mezzo per il colpo al volo di Olcese, palla fuori. Sull'altra fascia ci prova Braccini, il cui cross sbagliato sbatte sulla traversa. L'1-0 arriva al 17°:Cenci va di testa su una spazzata della difesa ospite e serve Baldazzi, tiro di prima e San Marino in vantaggio. Un minuto e il capitano potrebbe già raddoppiare, il suo rasoterra però esce di un soffio. L'occasione più clamorosa per il 2-0 è di Olcese che, scappato su un lancio lungo, fa bene la cosa difficile - mettere a sedere Bamonte - e malissimo quella facile, calciando fuori davanti a Calderoni.

Un errore che il San Marino paga subito caro: il liberissimo Ricci Maccarini mette in area, Fantini buca la spazzata e Rosetti, ben appostato sul secondo palo, insacca. Incassato il pari il San Marino torna ad attaccare a testa bassa: Innocenti respinge sulla linea l'incornata di Braccini sugli sviluppi di un corner, poi, su un altro pallone messo in area da Cenci, Bertoni arpiona Olcese: il rigore sembra netto, l'arbitro però non è d'accordo.

Nel secondo tempo il copione non cambia: combinazione Buonocunto-Braccini- Buonocunto, il 10 non trova lo specchio. Di Meo inserisce Caprioni e Gagliardi, che si costruiscono una bella occasione sulla quale mette una pezza Magliozzi.

Il San Marino preme e poco dopo ancora Magliozzi respinge sulla linea l'incornata di Fantini su un corner da sinistra. Si torna dalla bandierina e Caprioni calcia per la testa di Bova, che la mette sotto la traversa. Il vantaggio dura il tempo di un'esultanza, poi sulla punizione di Innocenti un altro subentrato, Magri, anticipa l'uscita di Dini e in spaccata fa 2-2, risultato che nemmeno il forcing finale del San Marino riesce a cambiare.

RM