Logo San Marino RTV

San Marino calcio : l'analisi del lunedi

9 set 2013
L'analisi del Lunedi
L'analisi del Lunedi - Il calcio lo si può leggere in tanti modi, forse è proprio questa la sua forza, dopo 120 anni l'Ital...
Il calcio lo si può leggere in tanti modi, forse è proprio questa la sua forza, dopo 120 anni l'Italia vive e respira calcio a pieni polmoni. La premessa, per sottolineare che la sconfitta di ieri sera, seconda consecutiva, la si può giudicare, almeno in due modi diversi. I filosofi del pensiero positivo possono estrapolare i primi 72' del Mapei Stadium, ossia Reggiana – San Marino 0 – 0, con poche occasioni da goal e con le due formazioni in parità numerica. Questi filosofi, tecnico della Reggiana Battistini compreso, fanno notare un San Marino aggressivo, efficace nel chiudere gli spazi, concentrato e attento nel pacchetto arretrato dove capitan Fogacci e Bamonte, infischiandosene del calcio totale, hanno badato al sodo spedendo decine di palloni in tribuna. Poi, succede che una difesa sempre sollecitata, e che non ha sfogo, perchè davanti non tengono un pallone, vada in difficoltà e capita proprio a colui che non dovrebbe commettere questi errori, di sbagliare. Chiamiamolo fallo di frustrazione quello di Fogacci,a cui si chiude la vena, dopo l'ennesima uscita, e una prestazione da 7, gioco forza diventa da 4, perchè proprio li, al secondo giallo per Fogacci, cambia la partita. Sia chiaro, questa squadra in questo momento, se tutto va bene, porta casa un pareggio per 0 a 0, perchè non si vede come possa trovare la via delle rete non tirando mai in porta, e non si vede come possa mettere in difficoltà la squadra avversaria, varcando la metà campo con il contagocce.
Dov'è il calcio totale? Dov'è la squadra colma di talenti capace di far stropicciare gli occhi ai sammarinesi? Magari arriverà, e farà cambiare i giudizi. Per adesso il Titano ha 0 punti in classifica 7 goal subiti e 0 realizzati. E in questa rosa non ci potevano stare due ragazzi dell'under 21 ?

Lorenzo Giardi