Santarcangelo, col ds Giubilato arrivano le rassicurazioni: Mestrovic non lascia, obiettivo riottenere la C

17 gen 2019
Santarcangelo, col ds Giubilato arrivano le rassicurazioni: Mestrovic non lascia, obiettivo riottenere la C - Nel servizio le parole di<strong> Stasa Hefti,</strong> vicepresidente del Santarcangelo
Nel momento più buio, dopo un'assenza apparsa infinita, il Santarcangelo – inteso come proprietà – batte un colpo: presentato il nuovo direttore sportivo David Giubilato, ex difensore dai lunghi trascorsi in B e già dirigente di Salernitana e Casertana. Dopo la mensilità versata a inizio settimana quindi arriva un altro segnale di vita da parte della società. Col presidente Mestrovic sempre desaparecido, la buona novella è affidata al suo vice Hefti: i soldi ci sono sia per gli stipendi che per il mercato e il futuro, dice, non è a rischio. “Il budget per finire la stagione c'è – spiega - è tutto già coperto. Stanno entrando dei soldi e da qui in poi entreranno regolarmente. Abbiamo pagato un'altra mensilità di stipendi alla squadra ed entro fine mese pagheremo anche i dipendenti del settore giovanile”.

Giubilato si presenta annunciando l'ingaggio, in prestito dal Novara, del portiere Ragone. Il secondo innesto dopo quello del terzino Bencivenga, ufficializzato nei giorni scorsi. Da ex uomo di campo arriva per dare ordine, per fare da guida ai tanti giovani e per rimpolpare una rosa che ha perso chiunque avesse un'offerta. In tal senso oggi tocca al centrocampista Gaiola, nel pomeriggio ufficializzato come nuovo acquisto della Vis Pesaro.

Hefti rassicura anche sul fatto che Mestrovic, pur scottato da un debito due volte maggiore del previsto, non ha intenzione di tirarsi indietro, e che anzi lavora per ottenere, dalla giustizia sportiva, il ritorno in C.

RM

Nel servizio le parole di Stasa Hefti, vicepresidente del Santarcangelo.