Logo San Marino RTV

Santarcangelo - Spal 2-0

20 ott 2013
Santarcangelo - Spal 2-0
Santarcangelo - Spal 2-0
Il Santarcangelo cala il tris di vittorie consecutive, piegando una Spal timida e contratta, capace di pungere e rendersi pericolosa solo nel primo quarto d'ora. In quel lasso di tempo, infatti, i ferraresi parevo in grado di passare da un momento all'altro, sfiorando il vantaggio già al decimo sul tentativo di rovesciata di Cozzolino, imbeccato da Rosseti. Lo stesso Cozzolino si è poi costruito la migliore palla gol della partita per gli emiliani, andando a seminare Garaffoni sull'out di sinistra prima di trovare Fedi a sbarrare la strada al suo assist, poi Nardi a dirgli di no. Sul ribaltamento di fronte il Santarcangelo – messa fuori la testa – passa: Dell'Acqua innesca Paolo Rossi sulla sinistra, l'ex di lusso della sfida imbecca centralmente lo stesso Dell'Acqua che piega le mani a Menegatti con un destro da dentro l'area.
Lo Spal accusa il colpo, e al secondo tentativo il Santarcangelo raddoppia: Dell'Acqua difende un buon pallone permettendo a Giovanni Rossi di inserirsi. Il cross immediato trova pronto Alessandro D'Antoni che a tu per tu con Menegatti non sbaglia e sigla il suo terzo gol in sette partite.
Gli ospiti non reggono l'urto, tanto che al 26' ancora Dell'Acqua fa quello che vuole su Rosseti, appoggiando poi su Paolo Rossi: perfetto l'inserimento, meno il destro.
La Spal è tutto in questo destro di Cappelupo: ordinaria amministrazione per Nardi che neutralizza in due tempi.
Il Santarcangelo aspetta e riparte, e quando lo fa è devastante. Questa bella azione innescata da Paolo Rossi vede D'Antoni aprire sulla sinistra per l'inserimento, ancora una volta puntuale, di Dell'Acqua, che sfrutta il movimento di Mariani per aprire su Urso. Stop e conclusione mancina che non rende merito al perfetto ribaltamento di fronte.
Ancora Santarcangelo prima dell'intervallo: questa volta i pericoli per la Spal arrivano dagli angoli, due consecutivi per l'esattezza. Quello articolato porta Paolo Rossi a concludere dal limite col destro a giro. Quello successivo, più ortodosso, trova la deviazione imprecisa di Garaffoni.
Solo uno spavento per la tribuna gialloblù a ridosso del duplice fischio: Banzato al volo, deviato, per poco non riapre il match.
Nella ripresa lo Spal prova a fare la partita in avvio, ma la retroguardia del Santarcangelo è adamantina, tanto che il primo pericolo arriva da palla inattiva: Cozzolino prima e meglio degli altri, Nardi nella terra di nessuno è graziato.
I padroni di casa rispondono con Urso che, messo in movimento da un rimpallo tra Beccaro e D'Orsi, trova Menegatti pronto e reattivo.
Gioca bene il Santarcangelo, che inanella il terzo successo consecutivo, inguaiando una Spal da una sola vittoria, e attende la trasferta di Verona col Vecomp per una sfida decisiva in ottica salvezza ma che si giocherà a quote impensabili due mesi fa.

Luca Pelliccioni

Le interviste agli allenatori Fabio Fraschetti (Santarcangelo) e Leonardo Rossi (Spal)




L'intervista la protagonista: Paolo Rossi (Centrocampista)